USA, il DOE investe (anche) nell’eolico off shore

13

offshoeDopo aver investito dieci milioni di dollari in progetti innovativi per ricavare energia dalle onde del mare al largo di Kaneohe Bay, il DOE si prepara a finanziare, con 47 milioni di dollari ciascuno e per i prossimi quattro anni, tre innovativi progetti per l’eolico offshore.

Questi nuovi  parchi eolici offshore, collocati in acque federali e statali al largo della costa del New Jersey, Oregon e Virginia, che verranno collegati alla rete entro il 2017, “contribuiranno ad accelerare la diffusione di tecnologie per l’energia eolica off-shore più efficienti”, aumentando la capacità istallata e contribuendo a ridurre i costi.

“L’energia eolica offshore – ha detto il ministro dell’Energia Ernest Moniz – offre una grande risorsa di energia non sfruttata negli Stati Uniti capace di creare migliaia di posti di lavoro nella catena di produzione, costruzione e fornitura in tutto il Paese e guidare miliardi di dollari di investimenti economici a livello locale”, “Il Dipartimento dell’Energia – ha aggiunto il Ministro – sta lavorando con partner pubblici e privati ​​per sfruttare questa risorsa non ancora valorizzata in modo sostenibile ed economico per portare più energia pulita e rinnovabile nelle nostre case e nelle imprese, diversificare il nostro portafoglio energetico e ridurre i costi attraverso l’innovazione”.

Scendendo nel particolare, la Fishermen’s Energy installerà cinque turbine eoliche per una potenza di 5 MW a circa tre miglia al largo della costa di Atlantic City, New Jersey.

Principle Power installerà cinque turbine eoliche da 6 MW di potenza a circa 18 miglia al largo della costa di Coos Bay, Oregon. Inoltre, l’ U.S.-developed WindFloat istallerà un semi sommergibile a 1.000 metri di profondità, una soluzione innovativa per i progetti di turbine eoliche in acque profonde per ridurre i costi semplificando l’installazione ed eliminando la necessità di navi altamente specializzate per svolgere l’operazione.

Infine, la Dominion Virginia Power installerà due turbine per sei megawatt di potenza 26 miglia al largo delle coste della Virginia, utilizzando delle innovative fondazioni twisted racket.

Gli sforzi che il Dipartimento dell’Energia sta compiendo per supportare l’amministrazione Obama, nell’ambito della National Offshore Wind Strategy, investendo in tecnologia ed innovazioni, rappresentano un passo in più verso la realizzazione di una classe industriale sostenibile nell’ambito dell’eolico offshore.

Print Friendly, PDF & Email