Turbine eoliche, Cina leader mondiale nella produzione con ‘Goldwind’

18

L’azienda cinese ‘Goldwind’ ha conquistato il mercato delle turbine eoliche diventando leader mondiale nella produzione di questa tecnologia. A dirlo è la società di consulenza FTI che, come riporta il Financial Times, spiega come in questo modo sia terminato un dominio europeo durato ormai un trentennio. Secondo FTI Pechino sarebbe arrivata a superare nel 2015, in termini di capacità installata, la danese Vestas e l’americana General Electric. 

Questo dato arriva dopo un 2015 che ha visto la Cina puntare in modo rilevante sull’eolico con una capacità installata di 145 GW (a fine 2015 in UE i GW installati erano 141,6). In particolare l’obiettivo del governo sarebbe quello di arrivare a raggiungere i 200 GW entro il 2020, un’iniziativa che si colloca in una strategia più ampia di riduzione dell’inquinamento.

Un rafforzamento del settore eolico, quello legato a Goldwind, che supera i confini nazionali cinesi e che vede l’azienda alle prese con mercati esteri quali Stati Uniti, Cile, Ecuador, Pakistan ed Etiopia. A fare da scenario all’ascesa cinese un trend generale del mercato globale caratterizzato da un consolidamento del settore eolico che solo in UE, per citare un dato FTI, ha costituito il 44% dell’elettricità prodotta. 

Print Friendly, PDF & Email