Svezia e Germania i premi della mobilità

61

Il Premio della Settimana Europea della Mobilità 2014 è andato alla città svedese di Östersund. La targa, assegnata nel corso della cerimonia tenutasi lo scorso 23 marzo al teatro Vaudeville di Bruxelles, è un riconoscimento alle importanti e innovative misure poste in essere dalla città svedese in occasione dell’EMW 2014.

Vincente nel progetto di Östersund metter al centro la cooperazione e l’integrazione. Diverse le iniziative realizzate come: attività con le Università, corsi di guida sicura in bici per migranti, una nuova applicazione per il monitoraggio in tempo reale del traffico. La città, inoltre, è capofila del progetto “Green Highway” che mira a realizzare un corridoio naturale di 440 chilometri tra la Svezia e la Norvegia

Nella stessa sede è stato assegnato alla città tedesca Brema il premio SUMP – European Commission’s Sustainable Urban Mobility Plan, attraverso il quale la Commissione Europea supporta le autorità locali che provvedano alla stesura dei Piani della Mobilità Urbana Sostenibile. La commissione del premio ha ritenuto che la vincitrice abbia raggiunto l’eccellenza nel monitoraggio e nella valutazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e per il forte coinvolgimento delle parti interessate nel corso del processo di valutazione e pianificazione.

Oltre alla targa, alla città vincitrice sono assegnati € 10.000 che potranno essere spesi per promuovere ulteriormente il processo di implementazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.

Una menzione speciale alla città greca di Salonicco ha ricevuto per i progressi conseguiti nella promozione di procedure per l’attuazione, il monitoraggio e la valutazione del proprio Piano Urbano della Mobilità, seppur in un ambiente e un contesto di lavoro reso difficile dal particolare momento socio-economico attraversato dal paese ellenico.

Print Friendly, PDF & Email