Smart Grid, l’esempio del Massachusetts

11

massachussettesIl Dipartimento delle Public Utilities del Massachusetts ha chiesto alle proprie aziende di sottoscrivere entro i prossimi sei mesi un piano decennale per l’ammodernamento della rete elettrica (GMP).

Il progetto vuole individuare e implementare funzionalità aggiuntive per i contatori intelligenti, tra cui il rilevamento di interruzioni di servizio, la riduzione della tensione di conservazione e la comunicazione intelligente con l’apparecchio.

Il Massachusetts costituisce un caso unico: non richiama le utilties al perfezionamento della  rete di distribuzione esistente, ma vuole includerle nel processo di pianificazione del nuovo network garantendo ad ogni azienda, tramite un meccanismo di monitoraggio degli investimenti, di portare i tassi di ritorno in linea con i costi di capitale. Per farlo saranno inclusi nel piano una richiesta di pre-autorizzazione degli investimenti e un meccanismo per consentire un recupero più veloce dei costi.

A Worcester, centro nevralgico della nazione, è stato già testato un progetto pilota pluriennale per promuovere lo sviluppo delle smart grid; qui sono state effettuate prove di misurazione intelligente, di automazione della distribuzione, di gestione energetica domestica e di ricarica dei veicoli elettrici. Il progetto ha visto la collaborazione di 25 attori tra cui gruppi di consumatori e ambientalisti, rappresentanti delle utility, agenzie statali e un’ampia gamma di aziende e organizzazioni per l’energia pulita.

Print Friendly, PDF & Email