Smaltimento pneumatici: interviene il Ministero dell’Ambiente

18

smaltimentopneumaticiAnche i soggetti commerciali che hanno sede all’estero e adottano canali web di vendita devono adempiere agli obblighi stabiliti dal D.M. 82/2011 e pagare il contributo ambientale per lo smaltimento dei pneumatici.

È quanto stabilito dal ministero dell’Ambiente in risposta all’interrogazione parlamentare del presidente della Commissione Ambiente della Camera.

Inoltre, il ministero punta ad intensificare la vigilanza doganale, alla quale deve arrivare notizia dell’importo del contributo ambientale applicato, per arrestare un fenomeno in crescita che oggi è pari al 3% del mercato, circa 12 mila tonnellate di PFU.

Un mancato introito per l’Erario e una concorrenza sleale che pesa sulla collettività, secondo i dati EcoTyre, per circa 5 milioni di euro tra raccolta e il trattamento dei pneumatici giunti a fine vita. 

Print Friendly, PDF & Email