Roma, parte la sperimentazione dell’asfalto “green”

14

copertoniUn manto stradale ricavato da pneumatici fuori uso (PfU) capace di garantire un minore impatto ambientale, maggior tenuta stradale e con caratteristiche di fono-assorbenza, in grado di ridurre anche di 5 decibel il rumore percepito.

Questo tipo di asfalto, decisamente più green del suo predecessore, è stato posato, in via di sperimentazione, su un tratto di strada di circa 300 mt lineari, tra via Giacomo Aicardi e via Pietro Rovetti, che vanno ad aggiungersi ai 250 metri già posati nelle scorse settimane nel tratto di strada tra via Prenestina compreso tra Largo Irpinia e Largo Telese.

Durante il sopralluogo dei lavori di riqualificazione, l’assessore allo Sviluppo delle Periferie, Paolo Masini, l’assessore all’Ambiente, Estella Marino, insieme al Presidente del Municipio V, Giammarco Palmieri, hanno presentato l’asfalto speciale che, tra le diverse caratteristiche annovera anche un’elevata durata e una buona risposta in caso di frenata da parte delle auto.

La posa del nuovo materiale rappresenta un passo importante verso la una green economy che apre all’innovazione e che, soprattutto, riduce il consumo di combustibili fossili. Se è vero che, chi ben comincia è già a metà dell’opera, ci auguriamo che, nonostante la complicata situazione economica, questo ed altri interventi “green” diventino prassi ordinaria  

Print Friendly, PDF & Email