Foto presa dall’account instagram di Ørsted

Un’estensione pari a circa 20.000 campi da calcio e una capacità di 659 MW, corrispondenti al fabbisogno di 590.000 abitazioni. Sono questi, come si legge sul sito del Guardian, i numeri di Walney Extension, il più grande parco eolico offshore inaugurato al largo della costa della Cumbria, in Inghilterra. Il progetto è stato realizzato dall’azienda danese operante nel settore energetico Ørsted.

Un punto di riferimento in termini di dimensioni

Matthew Wright, AD del gruppo nel Regno Unito, ha spiegato al Guardian come il progetto sia “un punto di riferimento” per le sue dimensioni e come abbia tracciato una rotta promettente per la realizzazione di ulteriori progetti.

Consolidare la leadership del Regno Unito

Secondo il Ministro dell’Energia inglese Claire Perry, scrive il Guardian, il progetto servirà a “consolidare la leadership del Regno Unito”, Paese numero uno al mondo nel settore degli impianti eolici offshore.

Progetti sempre più sfidanti

Questo progetto non resterà a lungo sul podio degli impianti eolici offshore più estesi. Nel 2020 verrà inaugurato infatti L‘East Anglia One di ScottishPower che arriverà a produrre 714 MW. Inoltre Ørsted si sta occupamdo di progetti con numeri ancora più rilevanti: Hornsea One e Two (rispettivamente 1.200 MW e 1.800 MW). Questi impianti saranno collocati al largo della costa dello Yorkshire.

Print Friendly, PDF & Email