Raccolta oli esausti e illuminazione: a Milano condomini più green

11

Partiranno a breve i progetti che renderanno più efficienti i comuni di Milano. Frutto della collaborazione tra il Comune e l’Associazione Nazionale Amministratori di Condominio (ANACI) Milano, le iniziative riguarderanno la raccolta degli oli esausti e la sostituzione delle fonti luminose negli spazi pubblici.

A breve ogni condominio riceverà un bidone per la raccolta di oli residui di cottura e frittura (da quelli vegetali e animali a margarina e burro). Il progetto raccolta olio “sarà sviluppato in collaborazione con AMSA – spiega Claudio Bianchini, Presidente Anaci Lombardia. Nelle prossime settimane ci si incontrerà con  i tecnici per comprendere le cifre. Saranno quindi distribuiti nei condomini i bidoni  per la raccolta dell’olio alimentare esausto. E si comincerà con un’area test”. Sarà infatti l’Azienda Milanese Servizi Ambientali, che gestisce il ciclo integrato dei rifiuti nel territorio, ad assumersi la parte operativa e la gestione degli olii.

L’iniziativa raccoglie il testimone del precedente progetto di AMSA che ha coinvolto i supermercati come punti di raccolta per questa particolare tipologia di rifiuto.

Per quanto riguarda l’illuminazione, poi, verranno installate delle luci a LED nei condomini. Il Comune di Milano ha già verificato i benefici di questa tecnologia, in termini di costi in bolletta, potenza e ciclo di vita, con l’iniziativa “Milano a led” e la sostituzione di oltre 140 mila punti luce che ha permesso un taglio dei costi in bolletta del 31%.

Chiavi del progetto le campagne di informazione rivolte ai cittadini e l’attività degli amministratori di condominio che svolgono un ruolo chiave “nell’affiancare i condòmini ad affrontare scelte complesse e sempre più importanti quali la riqualificazione energetica, la casa sostenibile, la sicurezza degli edifici – sottolinea Bianchini –. Questioni che riguardano sia il benessere abitativo che quello urbano, e che toccano il valore stesso degli immobili, e quindi il patrimonio delle famiglie. Un insieme di linee guida che Anaci ha già incorporato e sottoscritto con la Carta per L’Ambiente presentata in occasione di Expo 2015“.

Print Friendly, PDF & Email