Progetto “My Smart school”, la creatività dei più piccoli a servizio della scuola intelligente

24

Permettere ai bambini di utilizzare la loro creatività per realizzare progetti in grado di rendere la scuola più smart attraverso l’adozione di  NTIC (nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione). E’ l’obiettivo del progetto “My smart school: una scuola intelligente per una città intelligente” nell’ambito del quale, dal 23 al 27 maggio, un centinaio di bambini delle scuole primarie francesi e spagnole saranno ospitati a Livorno. L’iniziativa si inserisce nella cornice di un  progetto europeo finanziato nell’ambito del programma ERASMUS+ con l’intento di mettere in relazione educazione, ambiente, capacità e creatività degli studenti. La città di Livorno è capofila del progetto per l’Italia con l’EALP (Agenzia Energetica della provincia di Livorno), l’Amministrazione Comunale e il 4° Circolo Didattico “La Rosa”. 

 Per la Spagna i partner sono l’Agenzia Energetica della Ribera, i comuni di Montserrat, Alginet, Alcudia (della comunità di Valencia), tre scuole elementari di questi tre comuni (CEIP Evaristo Calatayuda, CEIP Vicente Blasco Ibanez, CEIP Heretats, l’Università di Valencia; mentre per la Francia i partner sono la Maison en Carton, la Communauté de communes Pays des Sorgues Monts de Vaucluse (in Provenza), la scuola elementare Jean Beys.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email