Polveri ultrafini, diesel e biodiesel colpiscono cuore e polmoni

19

inquinamentoLe polveri ultrafini hanno un impatto negativo sulla salute umana, e si constatano effetti sia sull’apparto respiratorio che sugli organi, come cuore e polmoni.

Il Centro di Ricerca Polaris dell’Università di Milano-Bicocca ha testato gli effetti del particolato ultrafine – di meno di un micron – su una barriera emato-alveolare, costituita da cellule endoteliali e alveolari polmonari, che riproduce il funzionamento dell’unità biologica coinvolta nella respirazione.

I risultati mostrano come le componenti più fini del particolato, emesse da motori alimentati con diesel e biodiesel, riescono ad attraversare la barriera respiratoria e a colpire gli organi bersaglio determinando la produzione eccessiva di proteine infiammatorie.

Il prossimo passo sarà valutare i singoli componenti del particolato per individuare gli inquinanti da limitare, ridurre tutte le sorgenti di combustione primaria (auto e biomasse) e rivedere la legislazione europea sul PM.

Print Friendly, PDF & Email