Policlinico A. Gemelli primo d’Italia certificato ISO 50001

675

Lo scorso 2 dicembre Bureau Veritas ha conferito alla Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma la certificazione ISO 50001. Il polo ospedaliero-universitario diventa così il primo d’Italia ad aver ricevuto questo riconoscimento per la gestione efficiente dell’energia.

La struttura, che ospita 30.000 persone tra pazienti e addetti ai lavori, opera come una città intelligente, mettendo al centro del proprio agire i degenti e chiunque graviti nella struttura. Annualmente consuma circa 50 mln di kWh e 16 mln di m3 di gas naturale ed installa un impianto di cogenerazione in grado di fornire il 60% del fabbisogno energetico interno (elettricità ed energia termica). “Si tratta di un impianto sofisticatissimo – spiega in nota Carlo Pesaro, Energy Manager e Responsabile dei Servizi Energetici del Gemelli dotato anche di 12 assorbitori, che permettono nella stagione estiva di trasformare il calore in freddo, cioè di climatizzare gli ambienti senza consumare altra elettricità, ma solo sfruttando il calore come fonte energetica”. Inoltre, sfrutta un sistema di telecogestione/monitoraggio che consente di controllare oltre 50.000 punti dispositivi attraverso una rete di fibra ottica.

Il riconoscimento è frutto del lavoro coordinato dei vari uffici della Fondazione Gemelli (Servizi Energetici, Gestione e Manutenzione, Progettazione e Realizzazioni Edilizie, Ingegneria Clinica e Ufficio Tecnico), dei consulenti tecnici di EfficiencyKNow e dell’organismo di certificazione Bureau Veritas. Che si dicono molto soddisfatti: “Grazie a tanti anni di duro ma appassionato lavoro e di una gestione coordinata dell’energia si è raggiunto un livello di efficientamento tale da consentire un livello di emissioni di CO2 del 30% inferiore rispetto a organizzazioni (per esempio di tipo industriale) di pari dimensioni”, ha commentato in notaRomano Berluti Responsabile dell’Ufficio Tecnico.

 

Print Friendly, PDF & Email