Per i Gorillaz il nuovo video è a energia solare

93

Energie rinnovabili e musica rock, un connubio vincente concretizzatasi nell’iniziativa che vede i Gorillaz, noto gruppo inglese, alle prese con la produzione di un video e con uno studio di registrazione interamente alimentati con energia prodotta da fonte solare, stoccata in sistemi di accumulo. In particolare si tratta dell’ultimo video del gruppo intitolato “We got the Power”, realizzato sfruttando esclusivamente l’energia elettrica prodotta da impianti solari e immagazzinata nelle batterie. Il progetto è frutto della collaborazione i Gorillaz e il gruppo E.ON. 

Il video 

Tutti gli elementi che si vedono durante il video – più di 1.000 giocattoli danzanti, centinaia di installazioni luminose, enormi serbatoi con calamari luminescenti, una squadriglia di UFO lampeggianti e un gigantesco gatto dorato portafortuna – sono alimentati a energia solare e tecnologie per lo stoccaggio dell’energia.  Anche le attrezzature di scena che si vedono, elementi introdotti in sostituzione delle animazioni che hanno fatto la storia dei video del gruppo, sono completamente  alimentate da batterie caricate a energia solare. 

Lo studio di registrazione 

Nell’ambito della collaborazione è stato realizzato anche lo studio di registrazione “E.ON Kong Solar Studios”, interamente alimentato a energia solare e batterie, che verrà presentato ufficialmente il 10 giugno in occasione del Festival “Demon Dayz”, in Inghilterra. In questo studio  artisti musicali emergenti realizzeranno nuove tracce musicali in collaborazione con i Gorillaz, che successivamente verranno pubblicate sul sito di E.ON.  Sono un ambientalista convinto – ha affermato in nota Murdoc Niccals, fondatore e bassista dei Gorillazper questo motivo i Gorillaz hanno fatto squadra con E.ON, dei ‘cervelloni’ nel campo dello stoccaggio di energia solare, per realizzare uno studio di registrazione completamente nuovo, che non solo ci aiuta a fare musica di migliore qualità, ma contribuisce anche a salvaguardare il pianeta.” 

Stiamo utilizzando l’energia solare per realizzare questo ambizioso progetto creativo, unico nel suo genere”, ha affermato in nota Karsten Wildberger, membro del consiglio di E.ON. – la nostra collaborazione con i Gorillaz è la dimostrazione di quanto è possibile fare utilizzando le tecnologie per la produzione di energia solare e per l’accumulazione dell’energia in batterie, senza pregiudicare in alcun modo il livello delle prestazioni. L’energia offre nuove opportunità. È un’occasione perfetta per i Gorillaz, che con la propria musica audace, le immagini e le performance innovative sono stati capaci di ispirare il proprio pubblico e diversi nuovi artisti”. 

Print Friendly, PDF & Email