Quattro reattori nel Sud Est della Francia sono stati chiusi a causa dell’eccessiva ondata di caldo di questi giorni, mentre un altro ha ridotto la sua attività.

L’interruzione della produttività ha toccato il reattore di Fessenheim, quello nella centrale elettrica di Saint-Alban (Ise’re) e due collocati nell’area di Bugey (Ain). In più, è stata rallentata la produzione di un’unità della centrale nucleare di Fessenheim (Alto Reno).

Misure ordinarie che sono attuate per abbassare la temperatura delle acque dei fiumi impiegate per raffreddare i reattori. Per essere riversate nei fiumi stessi le acque devono rispettare determinati valori così da non minacciare l’ecosistema fluviale. In questo caso, invece, erano ormai incapaci di smaltire le temperature disperse degli impianti.

Print Friendly, PDF & Email