Mobilità sostenibile, Roadmap 2030: Adiconsum “Attenzione alla salute del consumatore”

180

Anche i consumatori prendono posto attorno al Tavolo tecnico per la Roadmap al 2030, il documento che dovrà orientare lo sviluppo della mobilità alternativa nel Paese.

Per la prima volta ieri Adiconsum ha presenziato all’incontro svoltosi a Palazzo Chigi con Raffaele Tiscar, Vicesegretario generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Preciso che la nostra non vuole essere una linea di opposizione, ma avvertiamo la necessità di riportare l’attenzione sulla situazione emergenziale delle nostre città – spiega Mauro Vergari Adiconsum, ieri presente al Tavolo – Leggendo l’ultima bozza della Roadmap, la convergenza del Paese verso carburanti alternativi sembra una scelta spinta dall’innovazione tecnologica, non dalla necessità di rispondere agli obblighi imposti a livello comunitario e internazionale relativi all’abbattimento delle emissioni inquinanti e al numero di morti provocato dall’inalazione delle polveri sottili“.

Il documento punta a offrire più “respiro” alle opzioni che si palesano all’utente quando si parla di trasporti, ma sembra non “dare pari opportunità e dignità” ai diversi carburanti: “Finora sono state montate alcune colonnine per la ricarica, ma male – continua Vergari – Si parla di elettrico, ma se ne parla per pochi. Invece bisogna seguire la futura digitalizzazione dell’auto. L’elettrico non nasce da solo, va stimolato“.

Ricostruire gli equilibri” tra le tecnologie in campo diventa fondamentale, soprattutto in termini di incentivazione: “La neutralità tecnologica, citata ieri, rischia di rimanere su carta: sarebbe vero se tutti i carburanti alternativi partissero dagli stessi blocchi di partenza. Invece, la possibilità di ricarica della e-car non eguaglia la possibilità di rifornimento di metano e GPL“.

Il Vicesegretario, a detta dell’Associazione, sembra aver bene accolto i punti evidenziati nel corso dei lavori, cui erano presenti oltre cento attori tra rappresentanti delle istituzioni coinvolte, delle case automobilistiche, delle utility e, perfino, dei parcheggiatori.

Prossime date da ricordare: un altro Tavolo Tenico il 25 ottobre per arrivare alla stesura finale del documento per metà novembre. In concomitanza con il recepimento della Direttiva Dafi sui carburanti alternativi.

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Ivonne Carpinelli
Giornalista con la passione per l'ambiente e l'energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo anche di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e... smartphone.