Mini aerei elettrici: ecco i taxi del futuro

40

I primi modelli sono attesi per il 2020, mentre per poterli vedere volare in cielo a pieno regime la data cruciale sarebbe il 2030. E’ questa la sfida che si sono dati i membri del team di lavoro di Airbus Group che già entro la fine di quest’anno dovrebbe presentare il primo prototipo di Vahana, un mini aereo elettrico monoposto a decollo verticale che sarà utilizzato come taxi per spostarsi agilmente al di sopra del traffico cittadino. 

Caratteristiche del veivolo 

Il veivolo, di circa 725 Kg –  come spiega Zach Lovering, responsabile del progetto sul sito Science et Vie che riporta la notizia – sarà in grado di trasportare una persona o della merce a una velocità di 2 o 4 volte superiore a quella del traffico automobilistico e riuscirà a percorrere distanze fino a 80 Km. Tuttavia non mancano le criticità: una delle questioni su cui i ricercatori stanno lavorando maggiormente è quella relativa al volo autonomo. Il veicolo sarà dotato di un paracadute balistico che entrerà in funzione anche a bassa quota. 

Un settore di crescente interesse 

Ma questo non è l’unico progetto che sfrutta in questo modo i veivoli elettrici. A riprova dell’interesse crescente che sta attirando il settore, seppure di nicchia,  è il fatto che anche un’altra azienda, la tedesca Lilium Aviation sta portando avanti un progetto simile: il mini aereo, Jet Lilium 2. 

Print Friendly, PDF & Email