I rifiuti in plastica, che sono presenti negli Oceani, possono arrivare a contaminare la catena alimentare. I frammenti di questo materiale vengono ingeriti dai pesci e dai molluschi che poi arrivano sulle nostre tavole.

Metalli legati ai rifiuti in plastica

In particolare, tra le sostanze tossiche che possono essere introdotte nell’organismo ci sono i metalli, sostanze che si legano alla plastica, come ha spiegato una studio del Dipartimento di biologia della Simon Fraser University (Canada). I ricercatori, nell’ambito della ricerca, hanno raccolto 144 campioni di rifiuti di plastica sulle spiagge vicino a Vancouver.

I 4 metalli rilevati

Sono stati rilevati quattro metalli: cadmio, zinco, rame e piombo. Nello specifico cinque campioni hanno mostrato concentrazioni molto elevati di metalli (incluso il caso di un applicatore di tappetini di plastica con alti livelli di zinco). La plastica più comune, il PVC, presenta alti livelli di piombo e rame.

Print Friendly, PDF & Email