Lombardia: obiettivo sostenibilità nell’illuminazione

10

L’intervento normativo sull’illuminazione pubblica si inquadra nel Programma energetico ambientale regionale (PEAR), approvato a giugno in seguito a un’ampia consultazione nell’ambito del percorso di Valutazione Ambientale Strategica. Il Piano si prefigge come obiettivo principale la riduzione dei consumi energetici da fonte fossile, target a sua volta direttamente correlato alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica e quindi agli impegni di Regione Lombardia per la lotta ai cambiamenti climatici”.

A spiegarlo è l’Assessore regionale ad Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Maria Terzi, che è intervenuto lo scorso 2 dicembre a Brescia per il convegno “Action Plan per l’energia sostenibile e reti intelligenti”, dove sono stati messi in relazione efficienza energetica, illuminazione e “smartness” nella città.

L’Assessore ha evidenziato i contenuti della “Legge Luce” che spinge sulla riduzione del fabbisogno nell’illuminazione pubblica, “che costituisce in media circa il 60% dei consumi elettrici e una voce di spesa consistente per i bilanci comunali” nell’ordine “del 2 – 3%, con punte del 7 – 10% per i piccoli Comuni con un territorio esteso”.

Tra gli obiettivi della nuova Legge, dunque, “l’efficientamento degli impianti di illuminazione esterna attraverso sorgenti luminose a ridotto consumo ed elevate prestazioni, il risparmio energetico mediante il contenimento dell’illuminazione artificiale, la salvaguardia delle condizioni naturali nelle zone di particolare tutela dall’inquinamento luminoso e la riduzione di quest’ultimo sul territorio regionale”, aggiunge l’Assessore regionale.

Infine, si segnala che a supporto di questa strategia è stato attivato un apposito bando con dotazione di 45 mln di euro per sostenere i Comuni nell’adozione di progetti di riqualificazione integrati su: illuminazione, monitoraggio ambientale, gestione delle piazzole dei rifiuti, delle flotte comunali, connessioni Wi-Fi, videosorveglianza, gestione dei messaggi per le emergenze.

Print Friendly, PDF & Email