L’“onda energetica” comprende il Doe

13

ondaSaranno dieci i milioni di dollari che il dipartimento dell’energia degli Stati Uniti d’America (DOE) stanzierà per finanziare un progetto per lo sfruttamento dell’energia derivante dalle onde marine, attraverso sistemi innovativi.

Questo è quanto è stato comunicato, nei giorni scorsi, dal DOE che si è impegnato a stanziare fondi, tramite il nuovo Water Program, per la sperimentazione di nuove tecnologie per ricavare energia dalle onde del mare, presso la base hawaiana della marina militare americana a Kaneohe Bay.

I finanziamenti saranno destinati allo sviluppo di idee innovative sull’impianto di prova denominato Wave Energy Test Site, già in uso da dieci anni su piccola scala, ma grazie a quest’iniezione di liquidità si potranno testare dispositivi più grandi che saranno portati ad una profondità di 60-80 metri anziché trenta. Il primo step del progetto sarà dedicato allo sviluppo di un dispositivo di conversione, nella seconda fase i ricercatori si occuperanno della realizzazione del dispositivo, dell’impatto che questo avrà sull’ambiente e della sua rimozione che avverrà dopo dodici mesi, momento in cui si potranno conoscere i dati su prestazione/costi e verificare la competitività.

Print Friendly, PDF & Email