L’Aeronautica militare statunitense fa efficienza con un modello 3D

21

Elaborare modelli 3D sfruttando dati acquisiti da immagini satellitari e foto aeree in modo da avere un quadro d’insieme dei consumi energetici degli edifici e renderli più smart. È il principio con cui opera REM, la soluzione tecnologica di Autodesk Inc. adottata dall’Air Force Reaserch Laboratory (AFRL), l’organizzazione di ricerca scientifica che fa capo all’Aeronautica militare statunitense, per ridurre i costi energetici nella base americana di Tinker in Oklahoma.

Per l’introduzione di questa soluzione tecnologica, in grado di elaborare un modello concettuale e mettere in relazione informazioni raccolte attraverso diagrammi e grafici, l’AFRL ha firmato un contratto di ricerca di 1.200.000 dollari con la società di software Autodesk Inc, come spiega il sito www.gcn.com nel dare la notizia. In questo modo i facility manager avranno a disposizione uno strumento in grado di offrire loro supporto nella pianificazione di strategie di riduzione dei consumi e le priorità su cui intervenire.

Quello della base di Tinker non sarà un caso isolato, ma anzi si inserisce in una strategia più ampia in cui i dati raccolti in Oklahoma costituiranno un vero e proprio modello a disposizione del Dipartimento della Difesa per dare una valutazione dei consumi degli 845.000 impianti nelle sue 800 basi e nei suoi 4000 siti.

Print Friendly, PDF & Email