Investimenti rinnovabili, il 2014 ha superato le aspettative

12

Un anno, il 2014, che ha superato tutte le aspettative. Secondo i dati rilasciati da Bloomberg New Energy Finance, infatti, gli investimenti globali in energia pulita hanno superato i 310 miliardi di dollari. In particolare, i picchi d’investimento si sono  riscontrati nell’eolico offshore in Europa e nel solare con Stati Uniti e Cina che hanno influito sulla crescita globale per il 16%.

Gli investimenti globali in energia pulita – si legge nella nota – hanno rimbalzato fortemente stimolando la domanda su larga scala di solare fotovoltaico, migliorandone la competitività, facendo toccare i 19,4 miliardi di finanziamento a progetti di eolico offshore.

“Durante lo scorso anno – ha dichiarato Michael Liebreich, Presidente del comitato consultivo per il Bloomberg New Energy Finance – ci avevano predetto che l’investimento globale avrebbe raggiunto un +10% nel 2014, ma queste cifre hanno superato le nostre aspettative. Il solare ha contribuito in maniera sensibile ai miglioramenti degli ultimi 5 anni grazie al costo beneficio che lo caratterizza. Un investimento sano nell’energia pulita – ha continuato Liebreich – potrebbe sorprendere alcuni commentatori, che hanno predetto problemi per le energie rinnovabili a causa del crollo del prezzo del petrolio dalla scorsa estate. La nostra risposta è che in quel momento era troppo presto per fare previsioni, e in ogni caso – ha concluso – le ripercussioni sui prezzi del greggio influiranno molto più sul trasporto su strada che nella produzione di energia elettrica”.

Numeri alla mano, il salto di investimenti ha fatto registrare performance veramente importanti, con la Cina (+32%) e 89,5 miliardi di dollari investiti, gli Stati Uniti (+8%) e 51,8 miliardi (cifra più alta da 2012), Giappone (+12%) e 41,3 miliardi, Canada (+ 26%) a 9 miliardi, Brasile (+ 88%) e 7,9 miliardi, India (+14%)  e 7,9 miliardi e il Sud Africa (+ 5%) fino a 5,5 miliardi di investimento. Infine, anche l’Europa rimanendo sostanzialmente stabile ha registrato un +1% portando la quota di investimento a 66 miliardi, grazie all’offshore.

In ultimo, Bloomberg New Energy Finance ha pubblicato i dati sulle cosiddette “obbligazioni verdi” , titoli a reddito legati all’energia pulita e all’efficienza energetica, le quali hanno “goduto di  n altro anno record nel 2014, con 38 miliardi di dollari venduti, due volte e mezzo il totale 2013 di 15 miliardi”.

Print Friendly, PDF & Email