Infrastrutture e reti tra elettricità, piani energetici e carburanti alternativi

17

Nel numero di e7 il dossier sugli investimenti in smart grid in India

In India, a Bengaluru, si è tenuta la prima settimana dedicata alle smart grid, tecnologia in cui la nazione sta iniziando a investire molte risorse. Il piano del Governo è completo, dalle reti alle case. L’obiettivo è collegare e rendere autosufficiente la maggior parte della popolazione entro il 2022, possibilmente con l’ausilio di tutta la moderna tecnologia disponibile e implementando la produzione energetica grazie a rinnovabili ed efficientamento delle reti. L’incontro è stato occasione di confronto e scambio di esperienze tra i maggiori stakeholder mondiali, come Korea, Giappone, Americana ed Europa.

Torniamo alle infrastrutture nazionali parlando di sostenibilità delle coste nel Mediterraneo, con il professore Davide Astiaso Garcia del dipartimento Ingegneria astronautica Elettrica ed Energetica Università di Roma La Sapienza; in cui grande attenzione è posta alla necessità dei piani energetici nazionali. Sempre logistica e infrastrutture è il trait d’union con Enrico Pujia direttore generale del trasporto marittimo Min. Infrastrutture e Trasporti che, in “tre domande a”, ci spiega il ruolo dei carburanti alternativi nel piano nazionale dei porti.

Parliamo anche di reti idriche e sostenibilità con il World Water day alle porte, per cui intervistiamo Antonio Astone, global sustainibility manager di DNV GNL-business assurance che ci espone dati rilevanti sul consumo e l’efficienza del sistema idrico nazionale e internazionale.

Il punto anche sul waste management rispetto la recente iniziativa “open data” di Ispra. Seguono le consuete rubriche con il Commento a cura di a cura di Davide Bigoni professore ordinario di scienze delle costruzioni all’Università di Trento; il visto su Canale Energia dedicato al crowdfounding nella mobilità elettrica e le tecno news.

Print Friendly, PDF & Email