India, la sfida delle utility sul filo delle reti

15

L’India si appresa ad affrontare una sfida grande: implementare il proprio servizi di reti e farlo con le tecnologie intelligenti in tutto il Paese. Le maggiori difficoltà di questo progetto sono date non solo dalla ben nota estensione territoriale della nazione ma anche e sopratutto dal dislivello infrastrutturale in cui versano le diverse aree.

Le circa 70 utility della nazione non sembrano però tirarsi indietro rispetto la sfida che le attende.

“La costumer sadisfation era bassa e il servizio anche da qui la scelta di implementare nuove tecnologie e stabilire una road map verso una evoluzione delle reti” dichiara G.Ganesh Das Chief Technical Officer presso Tata Power, ai microfoni di Canaleenergia.com nel corso della India Smart Grid Week che ha avuto luogo a Bangalore lo scorso 2-6 marzo. 

 

La sfida è grande , ma è solo una questione di effettuare un bilancio tra cosa vogliamo fare con l’esistente e dove vogliamo arrivare… Le parole di R.R.Mehta, CEO, Mumbai Distribution, Reliance Infrastructure

 

http://www.youtube.com/watch?v=oSLHS0GcuzU&feature=youtu.be

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Agnese Cecchini
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE e direttore editoriale del Gruppo Italia Energia.