Incendio Pomezia, Bratti (Commissione attività illecite ciclo rifiuti): “Serve sistema di controlli che incroci dati su pericolosità ambientale e legalità gestori e proprietari”

189

La Commissione deciderà la prossima settimana come affrontare la vicenda: se fare un’audizione a Roma o farne in loco con diversi soggetti tramite visita ispettiva al sito”, ha affermato stamane l’On Alessandro Bratti, Presidente Commissione di inchiesta sulle attività illecite connesse a ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati a margine della conferenza stampa di presentazione del portale Cambio pulito contro l’illecito nella filiera degli pneumatici.

Credo che debba essere messa in campo su questa vicenda un’attenzione particolare, non tanto sull’ex-post, l’ARPA è intervenuta in maniera efficace ed efficiente, ma sulle modalità con cui vengono eseguiti i controlli su queste aziende”, ha continuato Bratti. Per attuare controlli più puntuali “penso sia necessario avere un sistema di intelligence preventivo, come quello dell’Agenzia delle Dogane, che incroci i dati sulla potenziale pericolosità ambientale con quelli legalità alla pseudo-legalità dei gestori e dei proprietari”. Effettuare “i controlli solo sulla base della pericolosità tecnica non sempre è efficace per contrastare i fenomeni illeciti”, prosegue il Presidente, con un incrocio di informazioni “si può ottenere una scala di priorità per effettuare i controlli”.

E sull’origine della vicenda commenta: “Non è chiaro che situazione ci sia dietro, ermersa solo a valle dell’incidente”. Più in generale il settore è stata interessata “negli ultimi anni da incendi diversi, non c’è una regia unica. L’incendio è uno strumento che talvolta serve a risolvere i problemi per questo settore. E’ indispensabile riflettere su quali sono i warning che hanno scatenato questa vicenda“.

Di seguito il video commento integrale di Alessandra Bratti.

Articoli correlati Incendio al sito di stoccaggio rifiuti EcoX di Pomezia

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Ivonne Carpinelli
Giornalista con la passione per l'ambiente e l'energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo anche di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e... smartphone.