In Toscana il cassonetto smart per piccoli RAEE

29

I piccoli RAEE (telefoni, elettrodomestici, lampadine a risparmio energetico, etc) sono quelli più difficili da raccogliere per l’avvio allo smaltimento. Si stima, infatti, che soltanto il 20% di cellulari, ferri da stiro e frullatori seguano un corretto ciclo del rifiuto, con inevitabili danni per l’ambiente e perdita di importanti quantitativi di materie che potrebbero essere riciclate.

Sulla base di questa difficoltà l’utility Quadrifoglio e il consorzio Ecolight hanno inaugurato questa mattina due “EcoIsole” per la raccolta gratuita di piccoli rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, in due siti ad alta frequentazione.

Si tratta di cassonetti intelligenti collocati presso l’Ikea di Sesto Fiorentino e il  Centro Commerciale “I Gigli” di Campi Bisenzio, che utilizzano il riconoscimento tramite tessera sanitaria e l’indicazione di prodotto per garantire la tracciabilità dei materiali conferiti. In questo modo è possibile soddisfare il principio “Uno contro Zero” della nuova normativa RAEE, che impone alla grande distribuzione di ritirare questi piccoli rifiuti gratuitamente e da chiunque, non solo dai clienti del punto vendita.

L’EcoIsola RAEE nasce dall’esperienza maturata attraverso il progetto europeo Identis WEEE che ci ha permesso di sviluppare soluzioni innovative per incrementare la raccolta dei rifiuti elettronici”, ha spiegato Giancarlo Dezio, direttore generale di Ecolight. “Dopo Brescia – aggiunge – dove abbiamo posizionato in ottobre il primo esemplare di cassonetto intelligente, l’EcoIsola arriva in Toscana. Stiamo operando al fine di coinvolgere altre realtà in questo progetto”.

Quadrifoglio mette già a disposizione 7 “Ecostazioni”, oltre a un “Ecofurgone” itinerante nei 34 mercati rionali e 50 “Ecotappe”, punti si raccolta allestiti presso le sedi di enti e associazioni. In questo modo nel 2015 sono state raccolte complessivamente e avviate a riciclaggio oltre 4.000 ton di RAEE, ma la convenzione sottoscritta con il consorzio Ecolight “ci permette di aggiungere nuove possibilità di raccolta differenziata mirata”, ha precisato Livio Giannotti, DG della società.

In conclusione, se il Sustainability Manager di IKEA Italia, Stefano Brown, auspica che “la stessa iniziativa possa essere presto replicata presso altri nostri punti vendita”, il Direttore del Centro Commerciale I Gigli, Yashar Deljoye Sabeti, commenta: “Quello di oggi è un ulteriore tassello verso un centro all’avanguardia anche nel settore della raccolta dei rifiuti”.

Print Friendly, PDF & Email