Illuminazione. Il boom dei Led al 2030: +60%

40

ledL’illuminazione rappresenta il 15% dell’utilizzo di energia a livello globale e il 5% delle emissioni di gas serra. Si tratta di numeri destinati a crescere con l’aumento delle persone che accedono all’elettricità e con lo sviluppo delle economie emergenti. Secondo le previsioni contenute nell’ultimo report di Frost&Sullivan (World Led Lighting Markets – 2013 Update), entro il 2030 la domanda di luce artificiale dovrebbe aumentare del 60% e con essa il mercato dell’illuminazione allo stato solido (Led e Oled) portandolo dai 9,18 miliardi di dollari fatturati nel 2012 a quota 36,52 miliardi di dollari nel 2017. A crescere saranno principalmente i segmenti delle applicazioni integrate per il residenziale e quelle per esterni.

“Per penetrare ulteriormente il mercato, avere ordini ricorrenti ed aumentare il richiamo del marchio – osserva Balaji Anand Sagar, analista di Frost & Sullivan – gli operatori stanno stringendo forti relazioni con i partner del settore come architetti, installatori elettrici ed clienti. Stanno anche introducendo soluzioni di illuminazione a Led affidabili e di alta qualità con garanzie per rimanere competitivi”. Il mercato dei Led, infatti, non ha ancora raggiunto il pieno potenziale a causa della lunga transizione dall’illuminazione tradizionale delle lampade a incandescenza e fluorescenti compatte, tuttora largamente utilizzate in molti Paesi. Per accelerare l’adozione, gli operatori del mercato stanno offrendo agli utenti finali soluzioni di illuminazione a Led integrate che comprendono la consulenza dall’ideazione all’implementazione, insieme ai servizi di manutenzione. Un’ulteriore spinta dovrebbe venire dalla riduzione dei prezzi delle lampade che, secondo gli analisti, rafforzerà i volumi globali di vendita ed incoraggerà i Paesi emergenti a rivolgersi all’illuminazione allo stato solido per soddisfare i propri requisiti energetici.

Print Friendly, PDF & Email