I parchi divertimento sostenibili

91

Il Walt Disney World Resort della Florida sarà alimentato con un impianto fotovoltaico da 5MW installato su un’area di 22 acri. Inaugurato poche settimane fa, il parco rinnovabile fornirà energia al parco di divertimento e alle strutture ricettive circostanti.

L’impianto, che assume la curiosa forma della testa di topolino, è gestito dall’utility statunitense Duke Energy che venderà l’elettricità generata (equivalente al fabbisogno di 1000 famiglie) al Walt Disney World Resort. Il progetto è parte di un più ampio programma che porterà la Disney a ridurre le emissioni di gas serra del 50% entro il 2020 (rispetto ai livelli del 2012). “Come compagnia attenta all’ambiente, cerchiamo continuamente di assumere nuovi impegni a beneficio dell’ambiente e del Pianeta”, ha sottolineato Angie Renner, Direttore integrazione ambientale del Walt Disney World Resort.

E il parco a tema americano non è l’unico sostenibile. A Treviso le 45 giostre del lunapark “Ai Pioppi” si muovono grazie all’energia motrice degli utenti.

Per fare il giro della morte in bici, correre nel mega cilindro o salire sulla teleferica non si paga il biglietto, ma bisogna consumare qualcosa in loco e, non essendoci personale di sicurezza, segnalare eventuali guasti o malfunzionamenti.

Print Friendly, PDF & Email