Gse e Comitato Leonardo premiano il made in Italy

25

made-in-ItalyDue borse di studio per premiare le tesi di laurea dedicate allo sviluppo scientifico e tecnologico nel campo delle rinnovabili e dell’efficienza. Il Comitato Leonardo e il Gse hanno rinnovato il loro impegno per valorizzare i neolaureati che abbiano sviluppato lavori interessanti nell’ambito del made in Italy.

L’obiettivo, si legge in una nota, è quello di dare voce ai giovani talenti, sostenendo le tesi più brillanti e le idee più innovative, capaci di raccontare il meglio dell’Italia di oggi e di proporre nuovi spunti per lo sviluppo dell’economia del nostro Paese: “Anche quest’anno – ha dichiarato Nando Pasquali, presidente e a.d. del Gestore dei Servizi Energetici – il Gse sostiene i Premi di laurea promossi dal Comitato Leonardo, nell’ambito della sua missione istituzionale al sostegno della ricerca scientifica e dell’innovazione condotte dalle nuove generazioni”.

Nato nel 1993 per iniziativa dei Senatori Sergio Pininfarina e Gianni Agnelli insieme a Confindustria, Ice e un gruppo di imprenditori, il Comitato Leonardo oggi è presieduto da Luisa Todini (presidente del gruppo Poste Italiane). L’obiettivo del Comitato è quello di promuovere l’Italia come Sistema Paese attraverso iniziative volte a metterne in rilievo le doti di imprenditorialità, creatività artistica, raffinatezza e cultura che si riflettono nei suoi prodotti e nel suo stile di vita.

“In questo momento di difficile ripresa economica – ha dichiarato Todini – è assolutamente prioritario riconoscere e valorizzare le idee ed i progetti delle giovani generazioni. Il futuro del manifatturiero italiano si gioca anche sulla capacità di coltivare oggi il talento e la creatività dei giovani, affinché un domani possano mantenere alte l’eccellenza e la qualità made in Italy nel mondo”.

Il bando integrale ed il modulo di partecipazione al concorso sono disponibili a questo link e sul sito del Gse

Print Friendly, PDF & Email