Fotovoltaico in allert per l’eclissi solare

60

In corso l’eclissi solare che tanto ha scosso opinionisti, tecnici e studi di consulenza del settore. Un evento naturale come questo, oggi, nell’era del fotovoltaico e delle energie rinnovabili fa pensare a come possa cambiare l’impatto sulla quotidianità di tutti i giorni.

Cosa accadrà realmente sul sistema di reti lo sapremo con certezza solo a cose fatte, ma intanto il mercato si tutela e i distributori hanno ridotto le esportazioni di elettricità dall’Italia.

La piattaforma transfrontaliera europea Capacity Allocating Service Company (Casc) ha comunicato infatti che il 20 marzo “per motivi di sicurezza della rete” sarà tagliata la capacità allocata di lungo-termine annuale e mensile dal nostro Paese verso Slovenia, Austria, Francia e Svizzera.

Non mancano i più ottimisti, difatti dal Regno Unito, ci fanno sapere che il problema sarà addirittura opposto. La National Grid sostiene che i MW che verranno a mancare a seguito dell’oscuramento del sole saranno compensati da proporzionale calo della domanda, dovuto ai cittadini che saranno distratti dal guardare l’eclissi.

Print Friendly, PDF & Email