FER, nella città militare della Cecchignola l’elettricità viene dal sole

24

Oltre 8.560.000 kWh di energia elettrica prodotta, con una capacità  annua di più di 2.730.000 kWh equivalente al consumo medio annuo di circa 700 famiglie di 3-4 componenti. E’ il risultato ottenuto dalla joint venture nata il 31 dicembre scorso tra F2i, socio di controllo di Hfv e Enel Green Power, grazie all’introduzione di una serie di impianti fotovoltaici installati sui lastrici solari di 26 palazzine  dall’11 agosto 2012 (data del primo allaccio alla rete di distribuzione elettrica ACEA) fino a tutto il 2015 nella città militare della Cecchignola. 

 Queste tecnologie si estendono per una superficie totale di 28.300 mq e si articolano in 8.783 moduli da 290 Wp per una potenza totale installata di oltre 2,5 MW.  L’impianto vede al suo interno la presenza di 6 diverse tipologie di montaggio, modulate in base all’inclinazione dei tetti e delle peculiarità delle singole palazzine. Oltre a ciò è possibile monitorare lo stato dei moduli attraverso tecniche innovative di termografia aerea con droni che realizzano immagini all’infrarosso. 

 Al  progetto, frutto della collaborazione con con il Ministero della Difesa, è stato dedicato il workshop “In Difesa dell’Ambiente” , che si è tenuto oggi proprio a Cecchignola, proposto dal Ministero della Difesa nell’ambito del Master di II livello in Efficienza Energetica e Fonti Energetiche Rinnovabili “EFER” dell’Università di Roma La Sapienza, di cui Hfv è partner. L’incontro ha visto la presenza, tra gli altri, di Gioacchino Alfano, Sottosegretario di Stato alla Difesa, Eugenio Gaudio, Magnifico Rettore della Sapienza di Roma e Giuseppe Noviello Presidente di Hfv SpA.  

 

Print Friendly, PDF & Email