L’elettromobilità italiana cresce con Estamos

15

Si chiama Estamos ed è il progetto lanciato dal dipartimento di Ingegneria elettrica,  gestionale e meccanica dell’Università di Udine che vuole scovare tecnologie innovative per migliorare le performance dei veicoli elettrici e adottare interfacce di comunicazione a bordo auto utili all’implementazione dei servizi di infomobilità e di trasporto intelligente.

Suddivisi in 4 macro-aree, i ricercatori si sono occupati dei sistemi per la massimizzazione dell’efficienza energetica delle auto, per la comunicazione e la sicurezza, per il collegamento con l’infrastruttura e per la disseminazione dei risultati del progetto. Soluzioni che, in primis, hanno l’obiettivo di incentivare l’estensione sistematica dei veicoli elettrici sull’intero territorio nazionale, ma che potranno essere adottati per migliorare anche i mezzi tradizionali. Sfida finale è integrare i sistemi progettati in un’auto elettrica per la macro mobilità fornita da Micro-Vett e in una micro vettura per la mobilità urbana sviluppata da Estrima per dimostrarne i vantaggi.

Lanciato il 1° gennaio 2012, il lavoro, che sta volgendo al termine, ha ricevuto il cofinanziamento della regione Friuli Venezia Giulia e l’appoggio di Friuli Innovazione – il centro di Ricerca e di Trasferimento tecnologico -, di DM Elektron, Micro-Vett ed Estrima. Il 26 novembre al parco Scientifico e Tecnologico di Udine verranno presentati i risultati del progetto.

 

 

Print Friendly, PDF & Email