Eolico, se le turbine diventano pali vibranti

32

Turbine eoliche prive di pale che producono elettricità sfruttando la potenza contenuta nei vortici d’aria. E’ la novità proposta dalla società spagnola Vortex Bladeless, come si legge sull’Huffington Post.  “Quando la frequenza dei vortici coincide con la frequenza della struttura, allora l’energia viene assorbita con un picco dovuto all’accoppiamento aeroelastica “, spiega David Yáñez, cofondatore della società, insieme a David Suriol, in un video su youtube.   

Queste turbine di ultima generazione sono prive di pale e dotate di due anelli con magneti alla base, in modo che quando il vento muove la  struttura in una direzione, i magneti lo tirano verso quella opposta. Il leggero movimento di spinta e trazione che si crea genera energia cinetica, che viene convertita in energia elettrica da un alternatore

Secondo l’azienda produttrice il fatto che le strutture siano prive di pale, ingranaggi o bulloni rende queste soluzioni più convenienti economicamente  sia per la produzione sia per la manutenzione e comporta una serie di vantaggi ambientali in termini di emissioni per la loro minore impronta di carbonio. A ciò si aggiunge anche una maggiore sicurezza per gli uccelli che spesso rimangono intrappolati nelle turbine tradizionali. 

Print Friendly, PDF & Email