Energia distribuita al centro di uno studio del MIT per la nuova politica energetica di New York

20

Cercare di comprendere quanto la generazione distribuita possa impattare il sistema elettrico valutandone i vantaggi in termini di prezzi, affidabilità della rete e tutela ambientale. E’ l’obiettivo del MIT Energy Initiative, struttura Massachusetts Institute of Technology dedicata al settore energetico, che insieme all’istituto di ricerca di Comillas in Spagna ad AVANGRID, NYSEG, Rochester Gas and Electric (RG&E), Central Maine Power e United Illuminating, sta lavorando alla realizzazione di un modello per supportare il piano di riforma legato al settore energetico di New York (REV – Rforming the Energy Vision). L’idea è quella di simulare l’apporto delle risorse di energia distribuita, come ad esempio il fotovoltaico, lo storage e i sistemi di riscaldamento combinati per capire come possano influire sulla rete. In generale il progetto REV punta a creare una nuova visione della rete elettrica in cui la generazione distribuita contribuisce a rendere l’intero sistema più efficiente e resiliente. 

La collaborazione con AVANGRID si inserisce nel quadro più ampio di una ricerca sull’utility del futuro. Nel progetto sono coinvolte diverse compagnie internazionali per analizzare le questioni emergenti nel settore elettrico attraverso modelli a strumenti di analisi condivisa.

Print Friendly, PDF & Email