Efficienza energetica: Philips partecipa alla “European Alliance to Save Energy”

17

Philips si unisce ai membri dell’ “European Alliance to Save Energy” e firma la lettera inviata al Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, per ribadire l’importanza del ruolo dell’efficienza energetica come strumento per ridurre gli alti livelli di dipendenza dalle importazioni di gas.

f37bd7e6fd969f0fbfb6fd4d62698897 unique id girandola cmc image 1“Gli obiettivi di sostenibilità di Philips – ha spiegato l’Ad Stefano Folli – sono molto ambiziosi e continuiamo costantemente a sfidare noi stessi per andare oltre. La sostenibilità è parte del nostro DNA e della nostra strategia per guidare una crescita di lungo termine e di grande ispirazione per realizzare significative innovazioni. Il nostro obiettivo è quello di rendere il mondo più sostenibile, migliorando la vita di 3 miliardi di persone l’anno entro il 2025”.

Nelle righe della missiva “si ribadisce come l’aumento dei prezzi globali dei combustibili fossili insieme alla crescente dipendenza dalle importazioni energetiche stiano aumentando la vulnerabilità dell’Unione Europea e rischino di compromettere la competitività delle imprese italiane ed europee”. Dal 1990 ad oggi infatti, i prezzi del petrolio e del carbone sono aumentati rispettivamente del 60% e del 35%, trascinati dal crescente fabbisogno di energia delle economie emergenti. Inoltre, nel panorama europeo “sta aumentando la dipendenza da importazioni di combustibili fossili, passando dal 40% nel 1990 al 54% nel 2011. Nel 2012 l’Europa ha speso più di 500 miliardi di dollari solo per il per olio. L’Europa potrebbe risparmiare €1‐2 mila miliardi fra il 2020‐2030 impiegando le soluzioni di efficienza energetica già disponibili sul mercato. L’Italia importa attualmente quasi l’80% dell’energia primaria”.

Anche L’International Energy Agency (IEA) ha osservato che: “attraverso maggiori investimenti in efficienza energetica ed energie rinnovabili, i prezzi industriali per l’energia elettrica si ridurrebbero di almeno il 15% entro il 2035.” Sulla linea di queste dichiarazioni, Philips, membro della European Alliance to Save Energy, “sostiene l’importanza dell’adozione da parte del Governo italiano di una politica di efficienza energetica ed è impegnata in prima linea anche con il programma Ecovision 2015”, che comprende indicatori chiave come il miglioramento della vita delle persone, i prodotti green, le innovazioni verdi (inclusa l’economia circolare), le green operation, la salute e la sicurezza, per lo sviluppo sostenibile della società.  

Print Friendly, PDF & Email