Driverless car, l’amministrazione Obama pianifica investimenti per 4 mld di dollari

19

Una politica nazionale coerente che migliori e renda più omogenee le politiche previste dai singoli stati sui test dei veicoli senza conducente. Misura che vuole accelerare l’adozione di questa tecnologia negli USA. Per realizzarla il Presidente Barack Obama vuole destinare 4 mld di dollari del bilancio 2017 ai test sull’autonomia e sulla sicurezza dei veicoli a quattro ruote.

Lo ha annunciato Anthony Foxx, Segretario dei Trasporti USA, durante il Salone dell’Auto di Detroit – in corso nell’omonima città americana dall’11 al 24 gennaio -. L’amministrazione Obama sta puntando alla creazione di una “politica nazionale coerente” che abbandoni il patchwork di norme previste dai singoli stati. Ad esempio, lo scorso mese la California ha imposto delle restrizioni per i prossimi tre anni sui test condotti nelle strade pubbliche, riscontrando il parere negativo del colosso Google (tra i maggiori sostenitori di questa tecnologia).

Infatti, la nuova politica nazionale punta a dare maggior respiro ai test sulle driverless car in modo da dimostrarne i benefici, anche in termini di sicurezza e inquinamento atmosferico e acustico. “Siamo sulla soglia di una nuova era per la tecnologia dell’auto che ha l’enorme potenziale di salvare vite, ridurre le emissioni nocive e trasformare la mobilità degli americani“, ha commentato Foxx.

Positivi i commenti dei protagonisti del comparto automobilistico, tra cui quello di Curt Magleby, Vicepresidente per le relazioni governative di Ford: “Senza il lavoro congiunto del settore pubblico e privato per definire il quadro che disciplinerà il futuro della mobilità ci sarà un patchwork di leggi che creeranno confusione e ostacoleranno la via dell’innovazione e i benefici che ne possono derivare”.

Print Friendly, PDF & Email