Il costo sociale dell’inquinamento legato alle emissioni di carbonio si attesta su un valore compreso 117 dollari a 805 a tonnellata su scala globale e supera di gran lunga le previsioni fatte finora. Il parametro, che  quantifica in particolare il danno economico legato emissioni di CO2, registra i valori più alti, a livello di singolo Paese, rispettivamente  in India, Cina e USA.  E’ quanto emerge da uno studio, realizzato da Katharine Ricke dell’Università della California insieme all’Istituto europeo per l’economia e l’ambiente EIEE (European Institute on Economics and the Environment). 

Un data set per valutare il costo sociale del carbonio

Nell’ambito dello studio è stato realizzato un data set che ha permesso di valutare da un  punto di vista quantitativo il costo sociale del carbonio per ciascuno dei circa 200 Paesi del mondo.  Dopo i già citati India Cina e USA,  si collocano, in base ai dati raccolti, i Paesi del Golfo, come l’Arabia Saudita.

Contestualizzare i dati

Dallo studio emerge in particolare che da sole, India, Cina e Arabia Saudita, arrivino a sfiorare i 20 dollari per tonnellata, una cifra più alta  del costo del carbonio all’interno dell’European Trading System, il più grande  mercato di CO2 al mondo.

Print Friendly, PDF & Email