Con gli alberi meccanici le vibrazioni diventano elettricità

38

Produrre elettricità sfruttando le vibrazioni che passano attraverso una struttura metallica con una forma simile a quella degli alberi. È la scoperta di un gruppo di ricercatori nord-americani secondo cui sarebbe possibile sfruttare l’energia cinetica derivante dalla vibrazione di edifici e ponti, dovuta al vento e al traffico, attraverso la realizzazione di mini-foreste di alberi meccanici in prossimità di queste strutture.

In particolare, come riporta il sito di Futura Science che dà la notizia, alcuni ricercatori del Massachusets Institute of Technology hanno scoperto come rendere visibili queste vibrazioni, mentre un gruppo di lavoro dell’Università di Stato dell’Ohio ha menzionato la volontà di captarle attraverso questi alberi meccanici. 

In realtà l’idea non è completamente nuova, ma l’elemento distintivo del progetto sarebbe legato, come spiegato dai ricercatori in un articolo pubblicato sul ‘Journal of Sound and Vibration’, all’idea di utilizzare delle strutture metalliche a forma di alberi per sfruttare questa energia cinetica. 

Questi ‘alberi high tech’ sarebbero realizzati con un materiale elettromeccanico (una striscia di polifloruro di vinilidene collegata a 2 travi in acciaio) e, grazie alla particolare struttura riuscirebbero a mantenere una frequenza costante nella vibrazione nonostante l’intermittenza e la variabilità della fonte. In altre parole questi macchinari riuscirebbero a funzionare con raffiche più o meno forti di vento o in condizioni in cui il passaggio dei veicoli si verifica in intervalli regolari.

Print Friendly, PDF & Email