Chiasso smart city con la luce

23

L’amministrazione del comune svizzero di Chiasso ha messo in pratica un progetto di riconversione del sistema di illuminazione cittadino in ottica smart city.

È stata completata, infatti, l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione a LED che completa il percorso iniziato due anni fa per abbattere i consumi dell’illuminazione stradale attraverso il graduale abbandono delle lampade a vapori di mercurio, oltre che per l’adozione di tecnologie a elevata efficienza energetica e lo sviluppo di un sistema di monitoraggio e controllo da remoto.

L’intervento è stato coordinato dall’azienda di servizi energetici AGE SA in collaborazione con l’Ufficio tecnico del Comune di Chiasso. “Grazie all’introduzione del Led e alla possibilità di regolare a distanza ogni punto luce – spiega Corrado Noseda, Direttore AGE SAabbiamo calcolato”, nel tratto interessato dai lavori, “un risparmio intorno al 70% sui consumi energetici giornalieri”.

Il progetto è stato realizzato con la consulenza di MaDe Energy, l’implementazione lampade LED Disano Illuminazione e l’uso della piattaforma PE.AMI di Paradox Engineering, già utilizzata da AGE per la gestione dei lampioni presenti in altre aree della città, la fornitura di servizi WiFi e videosorveglianza del traffico.

Attualmente, fanno sapere le tre società in una nota, sono ora allo studio l’estensione di PE.AMI e la sperimentazione di alcune “applicazioni pionieristiche basate sull’utilizzo di droni, facendo ulteriori passi in avanti verso il modello di smart city che il Comune sta realizzando“.

Print Friendly, PDF & Email