Car sharing elettrico, a Torino sarà “Blue”

12

Torino come Parigi. Inaugurato oggi nella città dell’auto il servizio per il car sharing elettrico Bluetorino della società del Gruppo Bolloré. Il servizio è già attivo in tre città della Francia (Parigi, Bordeaux e Lione) e nella americana Indianapolis.

Dopo una prima fase test avviata nel corso della giornata “Il Futuro della Mobilità Sostenibile”, l’implementazione delle vetture avverrà in tre fasi con il lancio a pieno regime del servizio a settembre 2016. L’obiettivo è realizzare entro un anno 250 colonnine di ricarica e mettere in circolo 150 auto elettriche Bluecar, la citycar quattro posti del gruppo disegnata da Pininfarina. A rendere innovativa l’autovettura non c’è solo il design, ma anche la tecnologia delle batterie sviluppate internamente dal Gruppo: la LMP® (Litio – Metal – Polimeri) con capacità energetica di 30 kw/h, per un’autonomia in ambienti urbani di 250 km.

Torino sta raggiungendo risultati di eccellenza sulla mobilità sostenibile, grazie ad un insieme di misure che dialogano per l’intermodalità e l’integrazione dei trasporti e dei servizi ai cittadini”. Ha sottolineato il Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Graziano Delrio presente all’evento, “La possibilità di usufruire di auto condivise elettriche va in questa direzione permettendo di combinarsi con il trasporto pubblico e contribuendo all’abbattimento delle emissioni”.

Il Sindaco di Torino Piero Fassino ha commentato: “Il car sharing elettrico rafforza il sistema complessivo di mobilità cittadina contribuendo al raggiungimento di uno degli obiettivi sul quale si sta lavorando fin da inizio mandato: l’intermodalità del trasporto pubblico e una maggiore offerta di modalità alternative al mezzo privato”. Le colonnine di ricarica potranno essere utilizzate anche da chi possiede un’auto elettrica privata, proprio per favorire lo sviluppo della filiera del mercato elettrico.

Print Friendly, PDF & Email