Biogas, nuovo impianto targato Austep nel cremonese

12

immagiine1Realizzare un impianto dotato a fondo conico con estrazione dal basso per evitare la formazione di sedimento; uno scambiatore di calore esterno per mantenere il digestato alla temperatura prevista; una soletta sul digestore principale per ottimizzare il funzionamento dell’impianto.

Sono le sfide che Austep ha affrontato nella realizzazione dell’impianto di digestione anaerobica commissionatogli da CSA nel cremonese.

La struttura da 250 KW funziona con le grandi quantità di liquame prodotte dall’allevamento consentendo di smaltire la sostanza liquida e sfruttarla per produrre energia a costo zero. Ulteriori vantaggi: la riduzione degli odori, la maggiore capacità fertilizzante e la diminuzione dei batteri patogeni.

Print Friendly, PDF & Email