Austria: pronto il nuovo treno “commuter” Desiro ÖBB cityjet

90

È stato presentato, nello stabilimento Siemens di Krefeld, in Germania, il primo treno regionale “commuter” Desiro ÖBB cityjet per l’Austria. Il ministro austriaco federale dei trasporti, Alois Stöger, l’Amministratore Delegato delle Ferrovie Federali Austriache (ÖBB), Christian Kern, insieme a Jochen Eickholt, CEO della Divisione Mobility di Siemens, durante la presentazione, hanno reso noto che, attualmente, il mezzo si trova presso la galleria del vento Tec Arsenal (RTA) a Vienna dove , nel mese di gennaio 2015 avranno inizio i primi test.  Mentre,  la messa in esercizio è prevista  per l’autunno dello stesso anno.

ÖBB cityjet – spiega una nota – è un treno elettrico composto da 3 casse che, nella versione per servizio pendolare, ha più di 244 posti a sedere e, nella versione per il trasporto regionale, conta più di 259 posti per treno. Gli ingressi a pianale ribassato garantiscono un accesso senza barriere, senza rampe, anche per sedie a rotelle e famiglie con passeggini o carrozzine. Obiettivo principale è stato un maggior comfort nella seduta: i passeggeri possono infatti rilassarsi in comodi sedili regolabili con braccioli e poggiapiedi, anche l’illuminazione a LED è regolabile dal posto, e sugli schermi all’interno delle vetture sono disponibili informazioni ai passeggeri. Sono inoltre in programma prese di corrente, tavoli e tende a rullo sulle finestre. I treni per servizio pendolare hanno sei porte su ogni lato; mentre i treni regionali, ne hanno quattro. ÖBB cityjet raggiunge una velocità massima di 160 km/h.

“Il sistema di trazione,  quello di frenata elettrodinamico con recupero di energia, l’utilizzo del calore dissipato dal sistema di trazione per riscaldare gli scompartimenti passeggeri e i compressori oil-free, garantiscono elevata efficienza e uno scarso consumo di risorse dell’infrastruttura ferroviaria. Il veicolo – continua la nota –  è inoltre  dotato di lampade a LED a risparmio energetico sia negli interni sia all’esterno, oltre che di un sistema di preriscaldamento a basso rumore per i passeggeri in grado di proteggere anche le residenze prossime ai binari nei momenti in cui il treno è in sosta. I sensori di CO2 rilevano il livello di occupazione del veicolo e assicurano un controllo efficiente degli ambienti attraverso il sistema di condizionamento completamente ridondato senza pregiudicare il comfort dei passeggeri. I macchinisti sono supportati da attrezzature tecniche che permettono di risparmiare energia durante il viaggio e le soste”. 

Inoltre, “il chilometraggio percorso tra i vari interventi di manutenzione può essere fino a tre volte superiore rispetto a quello previsto per i veicoli esistenti. ÖBB cityjet potrà viaggiare su tutti gli itinerari austriaci senza alcuna restrizione. È tecnicamente adatto a incrociare i treni a lunga percorrenza, che viaggiano a 250 km/h, senza alcun problema”.

ÖBB aveva ordinato i nuovi mezzi per servizi regionali e locali sulla base di un bando di gara Europeo, nella primavera del 2013. “Questi nuovi treni permetteranno – oggi –  ad ÖBB di modernizzare ulteriormente la propria flotta veicoli. Circa due terzi dei treni saranno prodotti presso lo stabilimento ÖBB in Austria, come per le precedenti carrozze passeggeri railjets e le locomotive Taurus. I carrelli saranno forniti dall’impianto Siemens di Graz. 31 treni saranno destinati ai servizi ferroviari pendolari a Vienna e nella Bassa Austria. I treni utilizzati invece per il servizio ferroviario regionale saranno 35 esclusivamente nella Bassa Austria, 18 in Stiria e 17 nell’Alta Austria”.

I treni verranno presi in consegna (fino a 5)  da ÖBB che li metterà in servizio entro dicembre 2015, e tutti i treni riceveranno “licenza illimitata per la Germania e sono conformi alle ultime specifiche tecniche europee di interoperabilità (STI, European Technical Specifications for Interoperability)”.

Print Friendly, PDF & Email