Al Gore torna con un nuovo documentario ambientalista

159
Print Friendly, PDF & Email

L’umanità avrebbe a disposizione solo un decennio di tempo per cercare di contrastare il fenomeno del cambiamento climatico, se non si interviene entro questo arco di tempo il fenomeno potrebbe diventare irreversibile. E’ il messaggio lanciato dall’ex vicepresidente degli Stati Uniti d’America – premio Nobel per la pace nel 2007 – Al Gore nel suo ultimo documentario intitolato ‘An Inconvenient Sequel: Truth to Power‘, sequel del documentario premio Oscar ‘Una Scomoda Verità’. Il lungometraggio ha come bersaglio principale la politica ambientale del presidente Trump e mira a sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sugli effetti devastanti del cambiamento climatico. (il video trailer) 

Cinque anni di incontri

Il documentario è il frutto di cinque anni di incontri in cui Al Gore si è confrontato con i principali stakeholder del settore dello sviluppo sostenibile a livello globale e punta a sensibilizzare la politica internazionale su queste problematiche. “Siamo in un’epoca fatta di sfide, ma noi vinceremo, ho le mie ragioni per essere fiducioso. Nessuno può fermare questo movimento. Vogliamo che questo film unisca ancora più persone“, aveva detto Al Gore lo scorso gennaio, intervenendo al Sundance Film Festival