A Genova il mercato a km zero nel rispetto dell’ambiente

19

Il Mercato del Carmine di Genova si è rinnovato nell’illuminazione esterna e interna. La ristrutturazione avvenuta per volontà di un gruppo di imprenditori, ha reso lo storico mercato rionale, un modello unico in Liguria e il primo esempio in Italia di mercato “a chilometro zero” attento alla salvaguardia ambientale.

La progettazione dell’illuminazione è statat affidata a Toshiba Lighting. L’azienda ha elaborato un progetto che ha visto la sostituzione totale dei punti luce con lampade LED, rielaborando il design di illuminazione, tenendo in considerazione gli angoli di emissione della luce, la distanza, i flussi e l’intensità luminosa. L’esterno dell’edificio è stato illuminato per valorizzare la storica struttura in stile Liberty, mentre negli spazi interni le luci sono state strategicamente posizionate per illuminare i banchi di vendita del mercato, le cucine del nuovo ristorante, così come i luoghi di passaggio e aggregazione. Il tutto perseguendo l’armonia e l’equilibrio degli spazi.

I corpi illuminanti sono stati così distribuiti per modello e posizione:

• E-CoreDownlight 6000, da 92W, 4000K, 75° e Floodlight 5500 da 75W 4000K, destinati all’illuminazione generale interna dell’edificio;

• Plafoniere WeatherProof con tubo Led da 22 W 4000K destinate alle cucine;

• Proiettori Floodlight 3000 da 40W 4000K per l’illuminazione esterna;

• E-CORE Tracklight 1200 da 21W 4000K per l’illuminazione d’accento di supporto alla lavorazione sui banchi da lavoro;

• Lampade E27 10W installatein portalampade sui banchi vendita.

“Siamo molto lieti di aver contribuito con i nostri prodotti alla realizzazione di un progetto innovativo, che si integra nel più ampio programma “smartcities”, nel quale siamo impegnati da anni.” Ha commentato Stefania Didonè, Sales DirectorItaly, Toshiba Lighting. “Ci auguriamo che il Mercato del Carmine possa diventare un esempio di collaborazione proficua fra pubblico e privato e che venga presto seguito da altre amministrazioni.”

Print Friendly, PDF & Email