A+ A A-

Dall'analisi delle rocce una mappa della radioattività naturale in Francia

Cercare di individuare le zone più esposte alle radiazioni nucleari per tutelare i cittadini dei Comuni a rischio e favorire interventi di riqualificazione edilizia. Questi sono alcuni degli obiettivi legati alla realizzazione della prima mappa del territorio francese che studia la naturale radioattività del terreno valutando la presenza di uranio nella struttura delle rocce. 

Il metodo 

Il progetto, come si legge su Science et Vie, è portato avanti dall’ Institute de Radioprotection e de sureté nucléaire (IRSN) che ha sfruttato dei dati geochimici esistenti ricavati da campioni di roccia, oltre che nozioni di petrologia e di litologia, discipline che studiano la genesi delle rocce e le loro caratteristiche chimiche, fisiche e strutturali. 

“Il problema - spiega in un’intervista al sito francese il geologo Michel Cuney del laboratorio di Nancy - non è tanto la radiazione diretta, ma il fatto che l'uranio disintegrandosi rilasci il radon, un gas radioattivo che può accumularsi nelle parti basse degli edifici".

Diverse intensità di emissione 

La quantità di radiazione e di conseguenza i rischi per la salute sono variabili. "Troviamo l'uranio in materiali ricchi di formazioni di carbonio (scisto nero, carbone, lignite) e soprattutto nelle formazioni di granito - spiega su Science et Vie Michel Cuney -  tutte queste tipologie di minerali non rilasciano il radon con la stessa intensità. Questo elemento dipende, infatti, dalla fase minerale e dalle microfessure presenti nella roccia”.

Rubriche

Nel Mare del Nord un parco eolico gigante

THINK TECH - Redazione, 29-06-2017

Nel Mare del Nord un parco eolico gigante

Una gigantesca centrale elettrica offshore, totalmente rinnovabile, che fornisce elettricità a una popolazione tra i 70 e i 100 milioni di persone di 6 diversi Paesi che si...

La vernice high-tech che produce energia

THINK TECH - Redazione, 29-06-2017

La vernice high-tech che produce energia

Un’innovativa vernice “solare”, in grado di produrre energia. E’ la scoperta, come si legge su Futurism.com, di due ricercatori del Royal Melbourne Institute of...

Raccolta rifiuti, a Milano arriva T - Riciclo il veicolo a energia solare

THINK TECH - Redazione, 29-06-2017

Raccolta rifiuti, a Milano arriva T - Riciclo il veicolo a energia solare

 

Si chiama T- Riciclo ed è un veicolo a pedalata assistita, alimentato a energia fotovoltaica, con cui Comune di Milano e...

Se l’acqua si attinge andando sull’altalena

THINK TECH - Redazione, 28-06-2017

Se l’acqua si attinge andando sull’altalena

 

credit photo YEW Guida World Design

E’ stata ribattezzata  “ben Seasow’ ed è un’invenzione tanto semplice quanto efficace per attingere l’acqua in modo divertente, che va incontro...

Edifici più efficienti nel Mediterraneo con il progetto Stepping

EFFICIENZA - Redazione, 28-06-2017

Edifici più efficienti nel Mediterraneo con il progetto Stepping

Parte il progetto Stepping per stimolare la diffusione degli EPC-Energy performance contract e l'efficientamento energetico degli edifici pubblici dei paesi europei mediterranei.

I partecipanti di Stepping

Finanziato nell'ambito...

Entro il 2017 +40% di rinnovabile nelle bioplastiche Mater-Bi di Novamont

THINK TECH - Monica Giambersio, 27-06-2017

Entro il 2017 +40% di rinnovabile nelle bioplastiche Mater-Bi di Novamont

Entro il 2017 Novamont, azienda specializzata nel settore delle bioplastiche e dei biochemicals, innalzerà, su base volontaria, il contenuto minimo di rinnovabile di tutta...

Uno studente progetta i LED per Torrita di Siena

EFFICIENZA - Redazione, 27-06-2017

Uno studente progetta i LED per Torrita di Siena

Torrida di Siena, comune nella provincia per l'appunto di Siena, sarà illuminato a LED.

E’ uno studente della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’ con sede a Colle...

Vacanze ai Caraibi per le microreti

SMART CITY - Redazione, 27-06-2017

Vacanze ai Caraibi per le microreti

WEB Aruba N.V., la maggiore utility di Aruba, isola olandese dei Caraibi, ha stabilito di generare entro il 2020 metà della propria energia annua media da rinnovabili e...

Inquinamento indoor, i rischi delle micotossine

ARCHITETTURA_2.0 - Redazione, 27-06-2017

Inquinamento indoor, i rischi delle micotossine

Le tossine prodotte dalla muffa, le cosiddette micotossine, che si formano sulle pareti delle nostre case, possono diffondersi anche per via aerea. E’ la scoperta di un...

La città è intelligente se inclusiva, la proposta Enea

SMART CITY - Redazione, 26-06-2017

La città è intelligente se inclusiva, la proposta Enea

La città del futuro non è solo intelligente. Sostenibilità e inclusività sono, secondo Enea, le parole chiave che disegnano una smart city efficace.

Integrare tecnologie dalla casa alla città

Consulta la versione precedente del sito di

Gruppo Italia Energia © 2013 | Via Valadier 39, Roma

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy