A+ A A-

Consapevolezza e informazione sono la prima efficienza. L'esperienza della Spagna

L'efficienza energetica non è solo tecnologia, ma anche un insieme di buone pratiche. Per questo il coinvolgimento dell'utente finale è centrale per realizzare una concreta azione di efficienza energetica.

Non a caso l'Europa sta investendo in progetti il cui focus è sperimentare la comunicazione con il singolo consumatore. Ne parliamo con Francisco Puente, Direttore di progetti e sviluppo business di Escan energy consulting.

Con Usmartconsumer state portando avanti un progetto di comunicazione puntuale con il consumatore finale a Castellón, in Spagna, come avete costruito questo dialogo?

Negli otto paesi europei coinvolti nel progetto abbiamo impiegato diverse tipologie di comunicazione e diverse attività nei vari Paesi.

Rispetto quanto fatto a Castéllon innanzi tutto dobbiamo dire che abbiamo selezionato questa area perché dotata di smart meter. Come prima fase abbiamo coinvolto l'utility locale condividendo con loro quanto intendevano fare e capendo insieme a loro quali potessero essere le informazioni da mettere in evidenza con gli utenti finali. Sulla base di queste informazioni abbiamo strutturato una piattaform di analisi dei consumi ad uso degli utenti in cui oltre alle informazioni energetiche specifiche dei clienti abbiamo inserito la comparazione con il nostro target.

Rispetto i consumatori come prima azione li abbiamo informato rispetto gli smart meter (cosa sono e come utilizzarli). Non è stata una fase banale in quanto era una materia del tutto sconosciuta al nostro target.

Condiviso questo primo step di informazioni tecnologiche abbiamo iniziato a spiegargli la composizione dei consumi energetici di un appartamento e quindi come poter risparmiare. In seguito li abbiamo messi a conoscenza della piattaforma di consultazione.

La piattaforma è stata consultata nelle sue specifiche?

Inizialmente non abbiamo avuto risposte incoraggianti. Solo 1% degli utenti ha utilizzato la piattaforma in una prima fase. Ci siamo quindi adoperati per sviluppare azioni mirate di informazione coinvolgendo le associazioni dei consumatori locali. Di fatto abbiamo formato le associazioni affinché diventassero a loro volta un riferimento ed ha funzionato. Siamo arrivati ad un 6% di cambiamento dei comportamenti di utenza

Quanto è durato l'intero processo?
Abbiamo impiegato circa un anno dal il rapporto con il DSO, all'engagement del consumatore.

Pensa che questo processo di potrà velocizzare?

Di fatto questa è una tempistica necessaria. Abbiamo bisogno di uno studio preliminare di almeno nove mesi in cui registriamo i consumi anche con un certa stagionalità e poi serve un periodo di training sugli utenti, da cui recepiamo anche dei feedback.

Quali sono le conclusioni più rilevanti che avete riscontrato a seguito di questa sperimentazione?

Dalla piattaforma è possibile verificare i propri consumi reali. Questo aiuta a comprendere come migliorare la propria efficienza domestica. Abbiamo invece registrato l'esigenza di inserire consigli pratici di efficienza nella stessa piattaforma. Una sorta di suggerimento sui consumi in base ai dati di utilizzo dell'utente.

Di fatto quanto sono cambiati i consumi?

Abbiamo registrato un abbassamento del 5% dei consumi energetici e un uso del 6% degli utenti della piattaforma. Parliamo in totale di una indagine che ha toccato 400 smart meter per un quartiere di 72mila. I dati sono stati elaborati dalla università locale di Castéllon a garanzia di competenza e i neutralità.


Nel complesso quindi si è diffusa una maggiore consapevolezza sui consumi?
I risultati sono stati interessanti, ad esempio l'89% degli utenti ora apprezzano i nuovi smart meter considerandoli uno strumento valido per agevolare il controllo dei consumi domestici. Non solo il 25% ha iniziato a spegnere alcuni elementi di consumo dentro casa. E il 50% ha avviato un approccio più efficiente
di lavatrici e lavastoviglie.

Rubriche

Entro il 2017 +40% di rinnovabile nelle bioplastiche Mater-Bi di Novamont

THINK TECH - Monica Giambersio, 27-06-2017

Entro il 2017 +40% di rinnovabile nelle bioplastiche Mater-Bi di Novamont

Entro il 2017 Novamont, azienda specializzata nel settore delle bioplastiche e dei biochemicals, innalzerà, su base volontaria, il contenuto minimo di rinnovabile di tutta...

Uno studente progetta i LED per Torrita di Siena

EFFICIENZA - Redazione, 27-06-2017

Uno studente progetta i LED per Torrita di Siena

Torrida di Siena, comune nella provincia per l'appunto di Siena, sarà illuminato a LED.

E’ uno studente della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’ con sede a Colle...

Vacanze ai Caraibi per le microreti

SMART CITY - Redazione, 27-06-2017

Vacanze ai Caraibi per le microreti

WEB Aruba N.V., la maggiore utility di Aruba, isola olandese dei Caraibi, ha stabilito di generare entro il 2020 metà della propria energia annua media da rinnovabili e...

Inquinamento indoor, i rischi delle micotossine

ARCHITETTURA_2.0 - Redazione, 27-06-2017

Inquinamento indoor, i rischi delle micotossine

Immagine da Flickr (autore Stefano Corso)

Le tossine prodotte dalla muffa, le cosiddette micotossine, che si formano sulle pareti delle nostre case...

La città è intelligente se inclusiva, la proposta Enea

SMART CITY - Redazione, 26-06-2017

La città è intelligente se inclusiva, la proposta Enea

La città del futuro non è solo intelligente. Sostenibilità e inclusività sono, secondo Enea, le parole chiave che disegnano una smart city efficace.

Integrare tecnologie dalla casa alla città

Riqualificare i condomini, importante l’aggregazione di competenze diverse

ARCHITETTURA_2.0 - Monica Giambersio, 26-06-2017

Riqualificare i condomini, importante l’aggregazione di competenze diverse

 

Un nuovo approccio operativo caratterizzato da “aggregazione di competenze diverse” e nuove capacità professionali in un contesto di edilizia circolare dove la la fine...

Cessione del credito di imposta per interventi di riqualificazione energetica: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

CONSUMER - Cecilia Bonazza trainee / Giovanni Iaselli lead lawyer DLA Piper, 26-06-2017

Cessione del credito di imposta per interventi di riqualificazione energetica: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Il regime di detrazioni fiscali per gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici è stato recentemente rivisto e potenziato per effetto delle previsioni contenute nel D.L. 4...

Certificazione WELL, così si valuta la salubrità di un edificio

ARCHITETTURA_2.0 - Monica Giambersio, 26-06-2017

Certificazione WELL, così si valuta la salubrità di un edificio

Tra i temi affrontati nel corso dell’edizione 2017 di Rebuild che si è appena conclusa c’è stata anche la crescente attenzione dei consumatori ai...

Il trucco è BIO: 5 ricette fai da te per la bellezza e la cura…

CONSUMER - Redazione, 23-06-2017

Il trucco è BIO: 5 ricette fai da te per la bellezza e la cura del corpo

La cura del corpo è molto importante ma non si tratta solo di una questione estetica. Spesso infatti, i prodotti di bellezza a effetto immediato sono ricchi di...

L’igiene urbana corre con l’elettrico

SMART CITY - Redazione, 23-06-2017

L’igiene urbana corre con l’elettrico

Doppio appuntamento per l’utility ambientale Cidiu Servizi a settembre. In primis, in occasione della Settimana europea della mobilità sostenibile, la società di Collegno (Torino) organizzerà la seconda edizione...

Consulta la versione precedente del sito di

Gruppo Italia Energia © 2013 | Via Valadier 39, Roma

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy