chiusura estiva 2017
A+ A A-

“Domus Check”, Engie per l’uso razionale dell’energia

Tags: Domus Check , Engie , app

La liberalizzazione del mercato elettrico spinge verso una trasformazione del bene energia, da semplice kWh a bene complesso, che include diverse componenti di servizio, come quelle legate alle modalità di consumo efficiente e alla capacità di rispondere alle esigenze degli utenti. Già adesso Engie, insieme all’energia, offre servizi complessi di efficienza energetica, manutenzione di impianti e caldaie, facility management. La nostra ambizione è quella di poter cambiare il modo di pensare l’energia in Italia”.

Con queste parole Monica Iacono, Direttore B2C Engie, commenta il nuovo servizio lanciato dall’operatore di servizi energetici chiamato “Domus Check”. Nel dettaglio, si tratta di un applicativo consultabile via web e da APP che consente di “consumare meno e meglio”, spiega una nota.

Dopo aver fornito una serie di dati, “nel rispetto della privacy”, si potrà sapere se le proprie abitudini di consumo dell’energia sono razionali e sostenibili, ad esempio in relazione agli eventi metereologici o comparandoli con unità di consumo simili. Da ciò ne deriva un report con consigli personalizzati per migliorare l’efficienza energetica e raggiungere obiettivi di risparmio annuali. 

 

L’interesse crescente del consumatore 

Si tratta di un servizio che va nel solco dell’interesse crescente degli italiani per la domotica e le Energy APP. “Le tecnologie smart per l’efficienza energetica rappresentano uno dei principali driver di innovazione nel settore energetico e un mercato in crescita: già adesso, secondo un’indagine Eurisko, 6,2 milioni di italiani sono interessati alla domotica, con intenzione di acquistare una soluzione di automazione per la casa; 5,4 milioni di consumatori mostrano una coscienza ecologica e si dicono disposti a pagare per prodotti e servizi eco-ecompatibili, mentre 5 milioni sono interessati al tema della sicurezza e intendono comprarsi un sistema di sicurezza   per la casa”, prosegue il comunicato.  

Engie ricorda come l’Italia sia è stata “pioniera” rispetto al resto d’Europa in alcuni ambiti di digitalizzazione, primo fra tutti l’installazione di contatori intelligenti, con una percentuale di smart meter sul totale dei contatori di energia elettrica e gas “del 67%, contro il 7,6% della Gran Bretagna, lo 0,2% della Germania, il 4,3% della Francia e il 10% dei Paesi Bassi”. 

Infine, si segnala il “buon livello di utilizzo dei canali digitali per interagire con i fornitori di energia”: il 57% dei consumatori nazionali contro il 43% dell’UK e il 33% di Germania e Francia, 29% nei Paesi Bassi al 29% (dati Commissione Europea). “Fattore - conclude la nota - indispensabile per sperimentare le opportunità offerte dalla digitalizzazione dei servizi e affrontare la transizione energetica”.

Rubriche

Comuni in bolletta, rischio emergenza rifiuti estiva

REGIONI E PA - Redazione, 11-08-2017

Comuni in bolletta, rischio emergenza rifiuti estiva

I rifiuti vanno in vacanza e anzi sembrano seguirci. Si presenta anche quest’anno il tema dello smaltimento in aree che vivono la sovrappopolazione estiva.

Non mancano le...

Caldo record: come contrastarlo senza alzare la bolletta

CONSUMER - Redazione, 11-08-2017

Caldo record: come contrastarlo senza alzare la bolletta

Il caldo di questi ultimi giorni ha messo KO l’Italia, creando non pochi disagi alla vivibilità di città e spazi aperti e rendendo difficile anche la semplice vita...

Più competitività per l'agroalimentare a filiera corta con l'essiccatore solare

THINK TECH - Redazione, 11-08-2017

Più competitività per l'agroalimentare a filiera corta con l'essiccatore solare

Garantisce un’elevata sostenibilità ambientale, oltre che benefici per la filiera corta, e facilità di utilizzo. È l’essiccatore per prodotti agricoli realizzato con pannelli solari. Il dispositivo è stato...

D'estate a Milano il riciclo si impara giocando

SMART CITY - Redazione, 11-08-2017

D'estate a Milano il riciclo si impara giocando

Il riciclo può essere un gioco (divertente). A Milano il Municipio 4 con la collaborazione dell’onlus AmbienteAcqua promuove la rassegna eventi R-Estate che prevede una serie di laboratori...

Waid aderisce a Let's Do It! Mediterranean per un mare più pulito

CONSUMER - Redazione, 10-08-2017

Waid aderisce a Let's Do It! Mediterranean per un mare più pulito

Acquistare un paio di occhiali da sole per tenere pulite le coste del Mediterraneo. Il brand Waid ha deciso di supportare il progetto Let's Do It! Mediterranean, che...

Il peer to peer viaggia su due ruote

SMART CITY - Redazione, 10-08-2017

Il peer to peer viaggia su due ruote

Il bike sharing privato parla italiano. La start up SPINEBIKE, propone una vera evoluzione della mobilità sostenibile sul mercato italiano e spagnolo. L’innovazione è nel proporre  un...

Al via i lavori per il Sistema nazionale delle ciclovie turistiche

SMART CITY - Redazione, 09-08-2017

Al via i lavori per il Sistema nazionale delle ciclovie turistiche

Parte l’iter per la realizzazione di tre ciclovie turistiche – Garda, Magna Grecia e Sardegna – che si snoderanno per 2.370 km. Oggi il Ministro dei Trasporti, Graziano...

Sensoristica di movimento: a Roma risparmi del 30% sull'illuminazione pubblica

SMART CITY - Redazione, 09-08-2017

Sensoristica di movimento: a Roma risparmi del 30% sull'illuminazione pubblica

Continua la trasformazione smart di Roma. Dopo la firma del memorandum d'intesa tra Acea e Open Fiber per portare la banda ultra larga in alcune aree della Capitale...

Energie rinnovabili per produrre cibo: da oggi si può

THINK TECH - Redazione, 09-08-2017

Energie rinnovabili per produrre cibo: da oggi si può

Usare una fonte di energia rinnovabile per produrre cibo? Da oggi è possibile. Alcuni ricercatori finlandesi della  Lappeenranta University of Technology (LUT) e della...

Isole minori: produzione da FER sotto il 4%. Zanchini (Legambiente): “Serve una cabina di regia…

SMART CITY - Redazione, 08-08-2017

Isole minori: produzione da FER sotto il 4%. Zanchini (Legambiente): “Serve una cabina di regia nazionale”

L’energia consumata sulle isole minori è prodotta solo per il 4% da rinnovabili, mentre la media dell’Italia è del 35%. Le prestazioni delle isole sono deficitarie...

Consulta la versione precedente del sito di

Gruppo Italia Energia © 2013 | Via Valadier 39, Roma

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy