A+ A A-

GE Oil & Gas fornisce a Lucart due turbine a gas di ultima generazione NovaLT12

Firenze, 17 maggio 2017 - GE Oil & Gas ha siglato un accordo per la fornitura di due nuove turbine a gas NovaLT12 per la cogenerazione energetica (CHP) a Lucart, multinazionale italiana leader in Europa nella produzione di carte monolucide, prodotti tissue ed airlaid. L’utilizzo delle nuove turbine per la produzione in loco di energia e calore, prima applicazione per il settore cartario, apporterà benefici sia sul piano dell’efficienza produttiva che su quello dell’impatto ambientale. Le turbine saranno istallate negli stabilimenti di Diecimo e Porcari (Lucca), in Toscana.

“L’installazione delle turbine NovaLT12 presso Lucart è un altro esempio concreto delle nostre capacità produttive e tecnologiche, non solo nel mercato dell’oil & gas ma anche in quello energetico. Allo stesso tempo sono il risultato dell’impegno profuso per continuare ad innovare e migliorare i nostri prodotti, attraverso gli investimenti in ricerca e sviluppo” ha commentato Michele Stangarone, Presidente e CEO Europe di GE Oil & Gas. “Ciò che mi rende particolarmente orgoglioso è che questo progetto si sviluppa all’interno di una consolidata partnership con Lucart, con cui collaboriamo dal 1988, una collaborazione che ci ha consentito di sviluppare la migliore soluzione possibile, perfettamente adatta alle specifiche esigenze del nostro cliente”.

“Siamo stati la prima azienda del settore a puntare sull’autoproduzione di energia elettrica e vapore con turbine in cogenerazione per ridurre le emissioni di anidride carbonica presso i nostri stabilimenti e oggi continuiamo il percorso di efficientamento dei nostri impianti produttivi” – ha detto Massimo Pasquini, Amministratore Delegato di Lucart – “GE Oil & Gas Nuovo Pignone è un nostro storico partner tecnologico dal 1988 e grazie a questo nuovo investimento che coinvolgerà gli stabilimenti di Diecimo e Porcari potremo portare avanti il nostro piano di business. L’utilizzo di queste nuove tecnologie non solo aumenterà l’efficienza dei nostri impianti, ma ridurrà anche le emissioni di CO2 e ossidi di azoto, aiutandoci a contenere il nostro impatto sull’ambiente. Siamo convinti che la partnership con GE Oil & Gas andrà avanti e diventerà ancora più strategica”.

Oltre alle due turbine, l’accordo firmato include anche le soluzioni digital di GE Oil & Gas per il monitoraggio e la manutenzione delle macchine, fino a 140.000 ore di funzionamento ciascuna. Entrambe le unità saranno operative entro l’estate del 2020.

Presentata lo scorso gennaio a Firenze nell’ambito dell’Annual Meeting di GE Oil & Gas, la NovaLT12 è una turbina a gas flessibile e modulare, progettata per garantire un’alta efficienza e ridurre al minimo i costi di gestione della macchina. Allo stesso tempo, ha dimensioni ridotte rispetto alle altre turbine GE (è il 12% più piccola della NovaLT16) e pertanto si presta ad essere installata anche in ambienti con stringenti vincoli di spazio. La NovaLT12 incorpora alcuni componenti - i bruciatori - realizzati con le tecnologie più all’avanguardia nell’ambito dell’additive manufacturing (stampa 3D). Testate nello stabilimento di Firenze per i prototipi proprio della NovaLT16, tali tecnologie sono state integrate nei processi produttivi nello stabilimento di Talamona (SO), in considerazione del loro grande impatto sull’ottimizzazione della progettazione delle macchine, della riduzione dei tempi e sulla qualità del prodotto finale.

Le due macchine fornite a Lucart sono in grado di fornire una potenza di 12,6 MW.

Con un’efficienza nelle applicazioni di cogenerazione che raggiunge l’85%, la NovaLT12 rappresenta la soluzione all’avanguardia per la produzione di calore ed energia e può aumentare l’efficienza di un impianto industriale riducendo al contempo le emissioni di CO2 e degli ossidi di azoto. La turbina NovaLT12 nasce per rispondere ad una tendenza di mercato che si sta diffondendo negli ultimi anni, quella di produrre energia in impianti di piccole dimensioni e vicini al punto di consumo (caso ad esempio di impianti di generazione di energia ospitati all’interno di stabilimenti produttivi).

Rubriche

Biogas, batteri “affamati” per rendere gli impianti più efficienti

EFFICIENZA - Monica Giambersio, 26-05-2017

Biogas, batteri “affamati” per rendere gli impianti più efficienti

Un acceleratore di processo “adattabile a qualsiasi tipo di impianto, per tecnologia e dimensione, che si applica senza alterazioni o modifiche della struttura”. E’ Bioreval, la soluzione realizzata...

Il futuro dei rifiuti umidi tra compost e bioraffinerie

THINK TECH - Redazione, 26-05-2017

Il futuro dei rifiuti umidi tra compost e bioraffinerie

Sfruttare le “grandi potenzialità industriali” legate al biometano, favorire l’utilizzo del compost in agricoltura e prevedere il su inserimento negli acquisti verdi della Pubblica Amministrazione, realizzando nei prossimi...

Basta telefonate moleste: Enel abbandona il teleselling

CONSUMER - Redazione, 25-05-2017

Basta telefonate moleste: Enel abbandona il teleselling

Il teleselling, cioè la vendita per via telefonica, viene spesso considerata un metodo poco chiaro di vendere un servizio nei confronti del consumatore.

Senza cadere in facili generalizzazioni...

Manovrina Ecobonus cedibile con maggiore facilità

IL COMMENTO - Andrea Di Dio - Teresa Gasparre, DLA Piper, 25-05-2017

Manovrina Ecobonus cedibile con maggiore facilità

Nell'ambito dei lavori di conversione del D.L. 24 aprile 2017, n. 50, la V Commissione Permanente "bilancio, tesoro e programmazione" della Camera ha approvato, in sede referente, una...

Nucleare al centro della sostenibilità energetica

IL COMMENTO - Redazione, 24-05-2017

Nucleare al centro della sostenibilità energetica

Le 18 bobine tiroidali che opereranno in ITER (International Thermonuclear Experimental Reactor) a Cadarache, nel sud della Francia, presentate a La Spezia presso lo stabilimento di ASG Superconductors lo...

Una P.A. green vale 103 milioni di euro

SMART CITY - Redazione, 24-05-2017

Una P.A. green vale 103 milioni di euro

Se tutti i dipendenti pubblici acquisissero comportamenti di consumo responsabili si otterrebbe una riduzione che va dal 5 al 15% della spesa della P.A. in bolletta: circa 103...

La comunicazione al centro dell'efficienza energetica

EFFICIENZA - Redazione, 24-05-2017

La comunicazione al centro dell'efficienza energetica

Il ruolo dell’energy manager nell’industria alimentare si basa su coinvolgimento e comunicazione tra i reparti e passione per il proprio lavoro. Queste le conclusioni della quinta edizione di...

Infrastruttura a idrogeno, in Giappone l'accordo tra 11 imprese

THINK TECH - Redazione, 24-05-2017

Infrastruttura a idrogeno, in Giappone l'accordo tra 11 imprese

Si potrebbero definire i “fantastici 11 dell’idrogeno”, le altrettante compagnie che lo scorso 19 maggio hanno siglato un accordo di collaborazione per lo sviluppo indipendente su larga scala...

Mobilità elettrica, nel Comune di Milano 10 mila ricariche in un anno per Nissan e…

SMART CITY - Redazione, 23-05-2017

Mobilità elettrica, nel Comune di Milano 10 mila ricariche in un anno per Nissan e A2A

A2A, Nissan e Comune di Milano tirano le somme. Ad un anno dall’installazione delle 13 paline fast charge, progettate e fornite da Nissan per essere integrate nel sistema...

Elettricità dal metano grazie a batteri sintetici

THINK TECH - Redazione, 23-05-2017

Elettricità dal metano grazie a batteri sintetici

Riscrivere il dna dei batteri al computer per creare microorganismi sintetici non presenti in natura in grado di convertire il metano in elettricità. E’ quello che è...

Consulta la versione precedente del sito di

Gruppo Italia Energia © 2013 | Via Valadier 39, Roma

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy