A+ A A-

BOOM DI CANDIDATURE PER LA II EDIZIONE DEL CONCORSO “IDEE INNOVATIVE E TECNOLOGIE PER L’AGRIBUSINESS” PROMOSSO DA UNIDO ITPO Italy, SEEDS&CHIPS 2017 e CNR

Milano, 12 aprile 2017 – Si è concluso il 10 Aprile il concorso internazionale “Idee Innovative e Tecnologie per l’Agribusiness”, iniziativa promossa daUNIDO ITPO Italy, Ufficio in Italia per la Promozione Tecnologica e degli Investimenti dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale, in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e Seeds & Chips - The Global Food Innovation Summit, per individuare tecnologie ed idee più innovative a livello globale nel settore foodtech e agtech, che possano migliorare le condizioni socio-economiche dei Paesi in Via di Sviluppo.

Il contest, alla sua seconda edizione, ha raggiunto risultati sorprendenti raddoppiando i numeri del primo lancio, tenutosi durante Expo 2015, che aveva visto 150 candidature da 30 Paesi.

Quest’anno l’iniziativa ha ottenuto un boom di adesioni con una copertura capillare in tutto il mondo. Sono state infatti raccolte oltre 300 candidature da 80 Paesi: dall’Albania al Bangladesh, dal Brasile al Congo, dal Cile alla Danimarca, dall’Egitto al Giappone, dal Kenya alla Nuova Zelanda, dalla Spagna al Qatar, solo per citarne alcuni. Le candidature sono arrivate da PMI, grandi imprese, startup, Enti di ricerca, Università, Istituzioni e Associazioni/ONG.

Ieri a Roma una giuria d’eccezione, costituita dai rappresentanti promotori del concorso-  UNIDO ITPO Italy, CNR, Materias, Seeds&Chips, ENEA, CREA e gli Ambasciatori di Mozambico e Cuba in Italia – ha selezionato i migliori progetti e le idee più brillanti. Le 5 realtà selezionate saranno premiate il 10 maggio a Seeds&Chips, il summit internazionale sulla food innovation che si terrà a Milano dall’8 all’11 maggio e avranno l’opportunità di essere supportate dalla prestigiosa rete di UNIDO ITPO per lo sviluppo dei propri progetti.

Nei progetti presentati grande attenzione è stata rivolta alle tecnologie per la lavorazione e conservazione degli alimenti, alla lotta gli sprechi, ed anche alle soluzioni più avanzate per la promozione dei prodotti e delle comunità agricole locali e per la creazione di fonti di energia alternative e sostenibili.

"Un successo planetario nel vero senso della parola. Le candidature da oltre 80 Paesi e 5 Continenti dimostrano che l'Agribusiness è un'assoluta priorità per lo sviluppo e la forte partecipazione da Africa, Asia e America Latina testimonia il contenuto di innovazione proveniente da questi Paesi. Dopo Expo, Seeds&Chips è la vetrina ideale per rappresentare questo percorso" ha dichiarato Diana Battagia, Direttrice UNIDO ITPO.

“Un’adesione così ampia e diversificata al concorso è una grande soddisfazione” ha commentato Marco Gualtieri, ideatore e Chairman di Seeds&Chips. “E’ un chiaro segnale che le potenzialità della tecnologia sono enormi e che oggi più che mai, grazie all’innovazione, possiamo offrire una soluzione alle grandi sfide globali, dal cambiamento climatico e aumento demografico alla sicurezza alimentare, portando un miglioramento concreto alle condizioni dei Paesi in Via di Sviluppo: è attraverso iniziative come questa, con partner autorevoli come UNIDO e CNR, che vogliamo offrire soluzioni concrete per affrontare queste grandi sfide che Expo ci ha fatto conoscere.”

“Il successo in termini di proposte e partecipazione in questa seconda edizione rappresenta un risultato importante soprattutto perché fa di quest’occasione un osservatorio sempre più interessante su idee e progetti legati all’agrifood nei Paesi in Via di Sviluppo. Un settore che sta crescendo in termini di idee e di soluzioni, utili anche a molti Paesi a sviluppo avanzato” ha dichiarato Roberto Reali del CNR-Dipartimento Scienze Bio-Agroalimentari.

"Per noi è importante sostenere il lavoro di UNIDO ITPO e trovare una connessione con le necessità dei Paesi in Via di Sviluppo. È un grande orgoglio per noi essere coinvolti in questo processo che confluirà in Seeds&Chips in cui abbiamo grande fiducia" ha commentato Alba Soto Pimentel, Ambasciatrice di Cuba in Italia.

"Abbiamo trovato spunti molto interessanti nei progetti internazionali valutati a cui intendiamo garantire un follow up strategico. Alcuni li aiuteremo nel processo di sviluppo, in qualità di acceleratore di progetti di innovazione. In quest'ottica, quella con UNIDO ITPO e Seeds&Chips è una collaborazione di grande importanza per noi, che investiamo in idee innovative ed è anche per questo che siamo uno dei partner e sostenitori di Seeds&Chips" ha dichiarato Caterina Meglio, founder di Materias.

Per la scelta della rosa dei candidati, la giuria si è avvalsa di 5 parametri di valutazione: rilevanza e innovazione dal punto di vista economico e sociale (40%); sostenibilità ambientale ed economica di lungo periodo (25%); concreta possibilità di replica ed estensione in diversi contesti (20%); ricadute occupazionali attese (10%); coinvolgimento e cofinanziamento dei proponenti (5%).

I Premi saranno assegnati in diverse categorie: Donne, Under 35 e Assoluti. La premiazione avrà luogo il 10 Maggio 2017 a Milano nell’ambito di Seeds&Chips, The Global Food Innovation Summit, in programma a Rho Fiera Milano dal 8 al 11 maggio 2017, e, nello specifico, all’interno della Special Conference – Inspire Power “Food Security for Developing Countries”. Un appuntamento centrale nel palinsesto di Seeds&Chips 2017 dove si daranno appuntamento i più grandi decisori mondiali e le delegazioni dei Governi dei Paesi in Via di Sviluppo che si lasceranno “ispirare” dalle ultime innovazioni capaci di offrire soluzioni efficaci e concrete al problema della fame del mondo e della sicurezza alimentare in questi Paesi.

Rubriche

Nel Mare del Nord un parco eolico gigante

THINK TECH - Redazione, 29-06-2017

Nel Mare del Nord un parco eolico gigante

Una gigantesca centrale elettrica offshore, totalmente rinnovabile, che fornisce elettricità a una popolazione tra i 70 e i 100 milioni di persone di 6 diversi Paesi che si...

La vernice high-tech che produce energia

THINK TECH - Redazione, 29-06-2017

La vernice high-tech che produce energia

Un’innovativa vernice “solare”, in grado di produrre energia. E’ la scoperta, come si legge su Futurism.com, di due ricercatori del Royal Melbourne Institute of...

Raccolta rifiuti, a Milano arriva T - Riciclo il veicolo a energia solare

THINK TECH - Redazione, 29-06-2017

Raccolta rifiuti, a Milano arriva T - Riciclo il veicolo a energia solare

 

Si chiama T- Riciclo ed è un veicolo a pedalata assistita, alimentato a energia fotovoltaica, con cui Comune di Milano e...

Se l’acqua si attinge andando sull’altalena

THINK TECH - Redazione, 28-06-2017

Se l’acqua si attinge andando sull’altalena

 

credit photo YEW Guida World Design

E’ stata ribattezzata  “ben Seasow’ ed è un’invenzione tanto semplice quanto efficace per attingere l’acqua in modo divertente, che va incontro...

Edifici più efficienti nel Mediterraneo con il progetto Stepping

EFFICIENZA - Redazione, 28-06-2017

Edifici più efficienti nel Mediterraneo con il progetto Stepping

Parte il progetto Stepping per stimolare la diffusione degli EPC-Energy performance contract e l'efficientamento energetico degli edifici pubblici dei paesi europei mediterranei.

I partecipanti di Stepping

Finanziato nell'ambito...

Entro il 2017 +40% di rinnovabile nelle bioplastiche Mater-Bi di Novamont

THINK TECH - Monica Giambersio, 27-06-2017

Entro il 2017 +40% di rinnovabile nelle bioplastiche Mater-Bi di Novamont

Entro il 2017 Novamont, azienda specializzata nel settore delle bioplastiche e dei biochemicals, innalzerà, su base volontaria, il contenuto minimo di rinnovabile di tutta...

Uno studente progetta i LED per Torrita di Siena

EFFICIENZA - Redazione, 27-06-2017

Uno studente progetta i LED per Torrita di Siena

Torrida di Siena, comune nella provincia per l'appunto di Siena, sarà illuminato a LED.

E’ uno studente della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’ con sede a Colle...

Vacanze ai Caraibi per le microreti

SMART CITY - Redazione, 27-06-2017

Vacanze ai Caraibi per le microreti

WEB Aruba N.V., la maggiore utility di Aruba, isola olandese dei Caraibi, ha stabilito di generare entro il 2020 metà della propria energia annua media da rinnovabili e...

Inquinamento indoor, i rischi delle micotossine

ARCHITETTURA_2.0 - Redazione, 27-06-2017

Inquinamento indoor, i rischi delle micotossine

Le tossine prodotte dalla muffa, le cosiddette micotossine, che si formano sulle pareti delle nostre case, possono diffondersi anche per via aerea. E’ la scoperta di un...

La città è intelligente se inclusiva, la proposta Enea

SMART CITY - Redazione, 26-06-2017

La città è intelligente se inclusiva, la proposta Enea

La città del futuro non è solo intelligente. Sostenibilità e inclusività sono, secondo Enea, le parole chiave che disegnano una smart city efficace.

Integrare tecnologie dalla casa alla città

Consulta la versione precedente del sito di

Gruppo Italia Energia © 2013 | Via Valadier 39, Roma

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy