A+ A A-

PRYSMIAN GROUP PUBBLICA IL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2016

Milano, 11 aprile 2017 - Prysmian Group, leader mondiale nel settore dei cavi e sistemi per l’energia e le telecomunicazioni, pubblica il Bilancio di Sostenibilità relativo all’anno 2016. Fra i principali risultati ottenuti, si segnala la crescita del valore economico generato e distribuito, che si attesta a € 1.710 milioni, in aumento dell’8% rispetto ai € 1.580 milioni  del 2015. Lo sviluppo di prodotti innovativi e sostenibili, in grado di impattare il mercato anche in termini di risparmio energetico e di sostenibilità, è proseguito in tutti i segmenti di business, specialmente attraverso la tecnologia HVDC che permette la trasmissione di grandi quantitativi di energia elettrica su lunghe distanze.

Prysmian è stata la prima azienda al mondo a lanciare sistemi in cavo HVDC a 700 kV PPL e 600 kV XLPE, che garantiscono una maggiore affidabilità delle reti fino al 15% e ha esteso la tecnologia P-Laser all’HVDC lanciando il P-Laser 600 kV, che consente di realizzare cavi ecosostenibili e riciclabili . Inoltre sono stati introdotti i l sistema in cavo a 66 Kv, che consente di ridurre fino al 15% il costo dei parchi eolici offshore e ha ottenuto la qualifica per i programmi carbon trust, e il cavo ottico Flextube con il numero record di 2.112 fibre che consente di ridurre l’impatto delle opere civili necessarie all’installazione.

In termini di performance ambientali, nel 2016 8 affiliate europee hanno acquistato il 100% di energia elettrica derivante da fonti rinnovabili, mentre a livello di Gruppo le quantità d i sostanze lesive per lo strato di ozono sono diminuite del  6%. Nell’ambito della gestione delle persone, Prysmian ha sviluppato una Politica sui Diritti Umani che mira a definire il proprio impegno nella protezione di tali diritti non solo all’interno della propria organizzazione ma anche lungo la  catena del valore, e ha lanciato una procedura internazionale di Whistleblowing in linea con le principali best practice in materia di etica e compliance. I programmi di recruiting e formazione hanno fatto registrare ottimi tassi di partecipazione (sono state 28.000 le candidature per il Graduate Program ), ai quali si affianca l’intensa attività formativa della  Prysmian Group  Academy, scuola internazionale di formazione manageriale e professionale che ha recentemente compiuto cinque anni e che ha visto anche l’inaugurazione della Manufacturing Academy in Turchia.

Il 2016 ha anche confermato il successo del programma “YES” (Your Employee Shares), il piano di acquisto di azioni a condizioni agevolate per i propri dipendenti che ha fatto registrare una partecipazione del 50 % circa, con l’obiettivo di raggiungere l’1,5% dell’azionariato complessivo entro il prossimo triennio. Sul fronte delle performance negli indici di sostenibilità, si segnala il miglioramento di 6 punti nel Corporate Sustainability Assessment per il Dow Jones Sustainability Index (DJSI), uno dei principali assessment organizzati  a livello internazionale, in cui Prysmian Group ha ottenuto il quarto posto nel proprio settore grazie alle numerose azioni realizzate in campo ambientale, sociale e di governance. L’impegno nella gestione della sostenibilità è stato  premiato anche dal risultato nel CDPClimate Change Report 2016, dall’inserimento nello STOXX® Global ESG Index e nella Carbon Clean 200 list. Queste iniziative rispondono a una chiara  strategia di sostenibilità che si basa su i 17 Sustainable Development Goals (SDGs) tracciati dalle Nazioni Unite.

Prysmian ha definito una Politica di Sostenibilità che fissa le priorità  della propria strategia nel medio-lungo termine, prendendo come riferimento gli SDGs, le indicazioni dei principali Indici di Sostenibilità, oltre al le aspe ttative dei propri stakeholder. Gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile sui quali il  Gruppo ritiene di poter dare un maggiore contributo sono stati declinati in una Scorecard di Sostenibilità che individua 16 target al 2020, monitorati e rendicontati costantemente. La visione della sostenibilità in termini strategici è dimostrata anche dalla decisione di collegare, dal 2017, gli obiettivi di sostenibilità ai sistemi di incentivazione di tutto il management.

Rubriche

Nel Mare del Nord un parco eolico gigante

THINK TECH - Redazione, 29-06-2017

Nel Mare del Nord un parco eolico gigante

Una gigantesca centrale elettrica offshore, totalmente rinnovabile, che fornisce elettricità a una popolazione tra i 70 e i 100 milioni di persone di 6 diversi Paesi che si...

La vernice high-tech che produce energia

THINK TECH - Redazione, 29-06-2017

La vernice high-tech che produce energia

Un’innovativa vernice “solare”, in grado di produrre energia. E’ la scoperta, come si legge su Futurism.com, di due ricercatori del Royal Melbourne Institute of...

Raccolta rifiuti, a Milano arriva T - Riciclo il veicolo a energia solare

THINK TECH - Redazione, 29-06-2017

Raccolta rifiuti, a Milano arriva T - Riciclo il veicolo a energia solare

 

Si chiama T- Riciclo ed è un veicolo a pedalata assistita, alimentato a energia fotovoltaica, con cui Comune di Milano e...

Se l’acqua si attinge andando sull’altalena

THINK TECH - Redazione, 28-06-2017

Se l’acqua si attinge andando sull’altalena

 

credit photo YEW Guida World Design

E’ stata ribattezzata  “ben Seasow’ ed è un’invenzione tanto semplice quanto efficace per attingere l’acqua in modo divertente, che va incontro...

Edifici più efficienti nel Mediterraneo con il progetto Stepping

EFFICIENZA - Redazione, 28-06-2017

Edifici più efficienti nel Mediterraneo con il progetto Stepping

Parte il progetto Stepping per stimolare la diffusione degli EPC-Energy performance contract e l'efficientamento energetico degli edifici pubblici dei paesi europei mediterranei.

I partecipanti di Stepping

Finanziato nell'ambito...

Entro il 2017 +40% di rinnovabile nelle bioplastiche Mater-Bi di Novamont

THINK TECH - Monica Giambersio, 27-06-2017

Entro il 2017 +40% di rinnovabile nelle bioplastiche Mater-Bi di Novamont

Entro il 2017 Novamont, azienda specializzata nel settore delle bioplastiche e dei biochemicals, innalzerà, su base volontaria, il contenuto minimo di rinnovabile di tutta...

Uno studente progetta i LED per Torrita di Siena

EFFICIENZA - Redazione, 27-06-2017

Uno studente progetta i LED per Torrita di Siena

Torrida di Siena, comune nella provincia per l'appunto di Siena, sarà illuminato a LED.

E’ uno studente della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’ con sede a Colle...

Vacanze ai Caraibi per le microreti

SMART CITY - Redazione, 27-06-2017

Vacanze ai Caraibi per le microreti

WEB Aruba N.V., la maggiore utility di Aruba, isola olandese dei Caraibi, ha stabilito di generare entro il 2020 metà della propria energia annua media da rinnovabili e...

Inquinamento indoor, i rischi delle micotossine

ARCHITETTURA_2.0 - Redazione, 27-06-2017

Inquinamento indoor, i rischi delle micotossine

Le tossine prodotte dalla muffa, le cosiddette micotossine, che si formano sulle pareti delle nostre case, possono diffondersi anche per via aerea. E’ la scoperta di un...

La città è intelligente se inclusiva, la proposta Enea

SMART CITY - Redazione, 26-06-2017

La città è intelligente se inclusiva, la proposta Enea

La città del futuro non è solo intelligente. Sostenibilità e inclusività sono, secondo Enea, le parole chiave che disegnano una smart city efficace.

Integrare tecnologie dalla casa alla città

Consulta la versione precedente del sito di

Gruppo Italia Energia © 2013 | Via Valadier 39, Roma

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy