chiusura estiva 2017
A+ A A-

Inquinamento atmosferico, la Commissione Europea esorta l’Italia a intervenire contro le emissioni di PM10

Un “ultimo avvertimento” per esortare l’Italia ad adottare azioni appropriate contro l'emissione di PM10 per garantire una buona qualità dell'aria e salvaguardare la salute pubblica.

L’esortazione della Commissione Europea 

E’ il messaggio rivolto dalla Commissione Europea al nostro Paese, in cui l’inquinamento da PM10  - legato principalmente al consumo di energia elettrica, al riscaldamento, ai trasporti, all'industria e all’agricoltura ed - è responsabile di più di 66 000 morti premature, secondo le stime dell'Agenzia europea dell'ambiente (AEA). Un dato che ci rende  lo Stato membro più colpito in termini di mortalità connessa al particolato. 

In particolare la Commissione, nel lanciare il suo avvertimento, si riferisce a 30 zone di qualità dell'aria in tutto il territorio italiano in cui dal 1° gennaio 2005, data dell'entrata in vigore dei valori limite giornalieri di polveri sottili in sospensione (PM10), si sono registrati dei superamenti.   Sulla questione era già intervenuta la Corte di giustizia dell’Unione Europea con una sentenza (cfr. sentenza della Corte di giustizia del 19 dicembre 2012, C-68/11) in cui il nostro Paese era stato ritenuto “responsabile della violazione della legislazione UE pertinente per gli anni 2006 e 2007”. 

Le 30 zone interessate 

Andando più nello specifico, per quanto riguarda il valore limite giornaliero le 30 zone interessate si trovano in Lombardia, Veneto, Piemonte, Toscana, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Campania, Marche, Molise, Puglia, Lazio e Sicilia.  Se si prende in considerazione il superamento del valore limite annuale troviamo invece  9 zone interessate: Venezia-Treviso, Vicenza, Milano, Brescia, due zone della Pianura padana lombarda, Torino e Valle del Sacco (Lazio).Tutti gli Stati dell’UE devono adottare e attuare dei piani per garantire la qualità dell’aria con misure volte ad rimediare alla problematica nel più breve tempo possibile, ma “le misure legislative e amministrative finora adottate dall'Italia non sono bastate a risolvere il problema”, si legge in una nota.

Precedentemente c’era stata un'ulteriore lettera di costituzione in mora inviata all'Italia nel giugno 2016. Ora se il nostro Paese non si attiverà entro due mesi, si legge in nota, “la Commissione potrà deferire il caso alla Corte di giustizia dell’UE". Attualmente sono 16 gli Stati membri nei confronti dei quali la Commissione ha avviato delle procedure di infrazione per livelli eccessivi di particolato PM10: Belgio, Bulgaria, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lettonia, Polonia, Portogallo, Repubblica ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria. In due casi, ovvero per la Bulgaria e la Polonia, è stata adita la Corte di giustizia dell'Unione europea. 

La replica del Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti

"Risponderemo alla lettera della Commissione Europea sullo smog nelle città italiane illustrando nel dettaglio tutto ciò che il nostro Paese sta facendo per superare strutturalmente l’emergenza smog", ha affermato in nota stampa Gian Luca Galletti, Ministro dell'Ambiente, perché “a preoccuparci non è la prospettiva di una sanzione europea, ma innanzitutto il rischio che corrono la salute dei cittadini e la qualità dell’ambiente. Il Ministro ha parlato del lavoro finora portato avanti riguardo "la questione dei superamenti nei livelli di inquinanti nelle nostre città del bacino padano, ma anche di altre aree italiane" citando l'accordo "già definito con le Regioni padane per l'implementazione di nuovi interventi concordati e coordinati" il quale sarà "siglato in giugno in occasione del G7 Ambiente a Bologna".

 

Rubriche

Comuni in bolletta, rischio emergenza rifiuti estiva

REGIONI E PA - Redazione, 11-08-2017

Comuni in bolletta, rischio emergenza rifiuti estiva

I rifiuti vanno in vacanza e anzi sembrano seguirci. Si presenta anche quest’anno il tema dello smaltimento in aree che vivono la sovrappopolazione estiva.

Non mancano le...

Caldo record: come contrastarlo senza alzare la bolletta

CONSUMER - Redazione, 11-08-2017

Caldo record: come contrastarlo senza alzare la bolletta

Il caldo di questi ultimi giorni ha messo KO l’Italia, creando non pochi disagi alla vivibilità di città e spazi aperti e rendendo difficile anche la semplice vita...

Più competitività per l'agroalimentare a filiera corta con l'essiccatore solare

THINK TECH - Redazione, 11-08-2017

Più competitività per l'agroalimentare a filiera corta con l'essiccatore solare

Garantisce un’elevata sostenibilità ambientale, oltre che benefici per la filiera corta, e facilità di utilizzo. È l’essiccatore per prodotti agricoli realizzato con pannelli solari. Il dispositivo è stato...

D'estate a Milano il riciclo si impara giocando

SMART CITY - Redazione, 11-08-2017

D'estate a Milano il riciclo si impara giocando

Il riciclo può essere un gioco (divertente). A Milano il Municipio 4 con la collaborazione dell’onlus AmbienteAcqua promuove la rassegna eventi R-Estate che prevede una serie di laboratori...

Waid aderisce a Let's Do It! Mediterranean per un mare più pulito

CONSUMER - Redazione, 10-08-2017

Waid aderisce a Let's Do It! Mediterranean per un mare più pulito

Acquistare un paio di occhiali da sole per tenere pulite le coste del Mediterraneo. Il brand Waid ha deciso di supportare il progetto Let's Do It! Mediterranean, che...

Il peer to peer viaggia su due ruote

SMART CITY - Redazione, 10-08-2017

Il peer to peer viaggia su due ruote

Il bike sharing privato parla italiano. La start up SPINEBIKE, propone una vera evoluzione della mobilità sostenibile sul mercato italiano e spagnolo. L’innovazione è nel proporre  un...

Al via i lavori per il Sistema nazionale delle ciclovie turistiche

SMART CITY - Redazione, 09-08-2017

Al via i lavori per il Sistema nazionale delle ciclovie turistiche

Parte l’iter per la realizzazione di tre ciclovie turistiche – Garda, Magna Grecia e Sardegna – che si snoderanno per 2.370 km. Oggi il Ministro dei Trasporti, Graziano...

Sensoristica di movimento: a Roma risparmi del 30% sull'illuminazione pubblica

SMART CITY - Redazione, 09-08-2017

Sensoristica di movimento: a Roma risparmi del 30% sull'illuminazione pubblica

Continua la trasformazione smart di Roma. Dopo la firma del memorandum d'intesa tra Acea e Open Fiber per portare la banda ultra larga in alcune aree della Capitale...

Energie rinnovabili per produrre cibo: da oggi si può

THINK TECH - Redazione, 09-08-2017

Energie rinnovabili per produrre cibo: da oggi si può

Usare una fonte di energia rinnovabile per produrre cibo? Da oggi è possibile. Alcuni ricercatori finlandesi della  Lappeenranta University of Technology (LUT) e della...

Isole minori: produzione da FER sotto il 4%. Zanchini (Legambiente): “Serve una cabina di regia…

SMART CITY - Redazione, 08-08-2017

Isole minori: produzione da FER sotto il 4%. Zanchini (Legambiente): “Serve una cabina di regia nazionale”

L’energia consumata sulle isole minori è prodotta solo per il 4% da rinnovabili, mentre la media dell’Italia è del 35%. Le prestazioni delle isole sono deficitarie...

Consulta la versione precedente del sito di

Gruppo Italia Energia © 2013 | Via Valadier 39, Roma

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy